Marted́ 04 Agosto16:21:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Opera!" al Teatro Astra di Bellaria per festeggiare il Natale

Lunedì 23 dicembre in scena "Time Machine Ensamble". Il teatro propone un abbonamento "strenna" come idea regalo

Eventi Bellaria Igea Marina | 12:01 - 17 Dicembre 2019 Beatrice Venezi - Time Machine Ensamble Beatrice Venezi - Time Machine Ensamble.

Da quest’anno in occasione delle festività natalizie il Teatro Astra di Bellaria- Igea Marina ha pensato al suo pubblico creando due Abbonamenti Strenna, concepiti come regali di Natale da fare ad amici, parenti.
A partire da Sabato 14 dicembre 2019 fino a venerdì 17 gennaio 2020 sarà possibile acquistare due diverse tipologie di Abbonamenti Strenna a un prezzo promozionale, presso la Biglietteria del Teatro Astra di Bellaria- Igea Marina aperta il mercoledì dalle 11 alle 13 e il giovedì, venerdì e sabato dalle 17 alle 19.

L’Abbonamento Strenna Fisso a 3 spettacoli comprenderà: “Turandò” con Petra Magoni e Ferruccio Spinetti venerdì 17 gennaio 2020, “Apoftegmi Musicali” con Max Paiella e Claudio Greg Gregori domenica 9 febbraio 2020, “Einstein Forever” di e con Gabriella Greison sabato 14 marzo 2020, al prezzo lancio di € 40.

L’Abbonamento Strenna Fisso a 4 spettacoli comprenderà i tre dell’Abbonamento Strenna Fisso a 3 serate con l’aggiunta dello spettacolo di Corrado Augias: “Ecce Homo” giovedì 9 aprile 2020 al prezzo scontato di € 58.

Una novità concepita e pensata volutamente per un pubblico attento alla cultura a tutto tondo, appassionato di cinema e di teatro.
Per festeggiare insieme il Natale è in programma al Teatro Astra: “Opera!” lunedì 23 dicembre 2019, un concerto che ruota introno alla figura della direttrice d’orchestra Beatrice Venezi, classe 1990. Time Machine Ensamble è un progetto che include un insieme di 10 giovani solisti under 30 che hanno come obbiettivo quello di avvicinare il pubblico al mondo della musica classica riscrivendo la tradizione e adattandola al moderno tramite un linguaggio originale e innovativo dai vestiti creati con le proprie mani alle coreografie fresche e frizzanti fino al light design d’effetto con l’intento di risuonare l’Opera Lirica seguendo la moda di oggi. La scrittura musicale è stata affidata a grandi compositori italiani e non: Giuseppe Vessicchio, Cristian Carrara, Lamberto Curtoni e Naomi Berrill.