Giovedì 06 Agosto00:06:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Più 10 ispettori e 11 agenti, si rafforza il corpo di polizia locale di Rimini

Buone notizie per il comparto cittadino, da tempo in difficoltà di organico

Attualità Rimini | 13:49 - 16 Dicembre 2019 Più 10 ispettori e 11 agenti, si rafforza il corpo di polizia locale di Rimini

Con la determina dirigenziale del 10 dicembre saranno assunti 10 nuovi addetti al coordinamento e al controllo con qualifica di “Funzionario di polizia locale, cat. D” e 11 nuovi agenti, che saranno pescati dalla graduatoria dell'ultimo concorso. Si tratta della conclusione del percorso di selezione iniziato già da qualche mese, con cui i primi dieci classificati dalla graduatoria scaturita dal concorso pubblico, potranno iniziare la loro esperienza come Ispettori di Polizia Locale.

I nuovi funzionari di polizia locale, avranno un rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, potranno indossare la divisa a partire dal prossimo 31 dicembre, a conclusione delle verifiche per l’accertamento del possesso dei requisiti necessari all’impiego presso la pubblica amministrazione.

Gli 11 nuovi agenti saranno assunti dalla graduatoria dell’ultimo concorso dalla quale ne sono già stati attinti 8 lo scorso giugno. Un ampliamento del personale a tempo pieno, con un contratto "formazione lavoro", che dopo i 12 mesi previsti dalla norma, si può trasformare in tempo indeterminato. Questo consolidamento del corpo di polizia locale, che va nella direzione di rafforzare e ringiovanire il personale, si aggiunge agli 11 agenti assunti per un periodo determinato, che hanno prestato servizio nei mesi estivi.

Consentire una presenza operativa sul territorio più incisiva e più efficace, è fra gli obiettivi dell’amministrazione che intende raggiungere questo scopo attraverso un insieme d’azioni coordinate. A questo scopo era stata provvisoriamente bloccata la mobilità in uscita, del personale, in attesa di svolgere le programmate procedure di concorso e di avere nuove graduatorie cui poter attingere per immettere nuove figure professionali nell’organico del Corpo di PL.  Sono state previste anche nei bandi di concorso, in analogia con le migliori pratiche concernenti il reclutamento del personale per le forze dell’ordine (Forze di Polizia e Carabinieri), l’inserimento di prove di abilità fisica, volte ad accertare una ottimale condizione fisico-atletica dei concorrenti.