Giovedý 28 Maggio14:44:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: Novafeltria, pesante sconfitta per 4-1 con il Gatteo

Due rigori decisivi: Mezgour sbaglia e pochi minuti dopo il raddoppio di Alijahej

Sport Novafeltria | 17:28 - 22 Dicembre 2019 Giocatori del Novafeltria Giocatori del Novafeltria.

Novafeltria - Gatteo 1-4


NOVAFELTRIA: Romani, Gori P., Hysa (25' st Mahmutaj), Ceccaroni, Taioli, Narducci; Barducci (25' st Sartini), Piva (31' st Valenti); Mezgour, Balducci (13' st Crociani), Luzzi (13' st Di Filippo).
In panchina: Cappella D., Gori M., Rinaldi, Giovanetti.
All. Mugellesi.
GATTEO: Castagnoli, Giunchi, Bertozzi, Consalvo (21' st Gobbi), Rodriguez, Coly; Niang Mor (25' st Fiori), Camillini (24' st Comuniello), Ndiaye (42' st Guidi), Alijahej (31' st Siuni), Fancellu.
In panchina: Niang, Moscotti, Toromani, Muccioli. 
All. Giorgini. 

ARBITRO: Moschella di Imola (Assistenti: Gallo e Polzoni di Imola). 
RETI: 4' pt Balducci, 11' pt e 33' pt rig. Alijahej, 7' st Ndiaye, 46' st Gobbi.
NOTE: ammoniti Niang Mor, Gori, Fiori. 

SANTARCANGELO. Il Gatteo chiude il 2019 con una vittoria per 4-1, mentre il Novafeltria incassa la terza sconfitta consecutiva. 
I locali si schierano con il 4-2-3-1, con Balducci avanzato nel ruolo di trequartista, Ceccaroni titolare in difesa e i due terzini invertiti rispetto a domenica scorsa, Gori a destra e Hysa a sinistra. Parte bene la squadra gialloblu, subito a segno: Luzzi sulla sinistra scarica rasoterra e centralmente per Balducci, che calcia dal limite dell'area di potenza e precisione, palla sul palo e poi in rete. Nulla può Castagnoli, tuffatosi con prontezza sulla sua destra. Al 7' il Novafeltria potrebbe dare il colpo del k.o. all'avversario: Luzzi ruba palla a un troppo morbido Giunchi sulla sinistra e pennella un cross al bacio per Barducci, che tutto solo, davanti al portiere, mette fuori di testa. Gol sbagliato, gol subìto: all'11 Alijahej anticipa Piva a centrocampo, triangola con Ndiaye e avanza. Arrivato ai 20 metri salta Ceccaroni per poi calciare di sinistro dal limite dell'area, infilando Romani sulla sua sinistra. Il Novafeltria ci prova al 18' con una punizione di Mezgour, parabola velenosa a spiovere deviata con la punta delle dita da Castagnoli, ma soprattutto potrebbe tornare in vantaggio al 21' con Barducci, che lanciato da Mezgour trova un corridoio invitante per l'inserimento: il suo tentativo di piazzare il diagonale vincente si infrange sull'uscita del solito puntuale Castagnoli, che devìa in corner. L'undici di Mugellesi ha una clamorosa occasione alla mezz'ora, quando Mezgour, defilato sulla sinistra, viene atterrato in area da Rodriguez. Dal dischetto lo stesso Mezgour calcia di potenza, colpendo la traversa. Al 33' arriva un secondo rigore, ma nell'altra area: Ceccaroni atterra Alijahej, che dal dischetto non sbaglia. Il Novafeltria potrebbe pareggiare sugli sviluppi di un corner, Piva fa sponda per Narducci che gira a rete, il tiro sporco esalta i riflessi di un super Castagnoli che respinge con un balzo. L'azione non è terminata, Luzzi da posizione defilata cerca la porta di destro, ma trova la deviazione di un difensore in calcio d'angolo. E' un buon Novafeltria quello visto nel primo tempo, ma a inizio ripresa arriva la doccia gelata: al 51' una ripartenza dei giallorossi trova scoperta la difesa, Camillini dalla destra mette al centro per Ndiaye che da due passi tocca in rete. Il Novafeltria subisce lo shock del tris e rischia il poker al 55', quando Fancellu allarga a destra a Ndiaye che calcia a botta sicura, bravo Romani sul primo palo a togliere la palla dall'angolino. Mugellesi prova a scuotere i suoi con alcuni cambi, ma l'unico guizzo è Di Filippo, al 77', con un sinistro da posizione favorevole che termina alto. La squadra locale non è più in partita e all'84' è ancora Romani a evitare guai peggiori, opponendosi di piede a un diagonale ravvicinato di Ndiaye. Per il Gatteo ancora occasioni nel finale, fino al poker: al 91' Guidi serve centralmente Gobbi, che controlla di sinistro e di destro supera imparabilmente Romani.

Riccardo Giannini