Luned́ 06 Aprile20:54:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, San Giovanni a caccia del doppio tris con la Cosmos già battuta nella prima fase

Il segretario Fabio Giardi: 'Ha iniziato il Q2 con una bel pari con il Domagnano e vuole giocarsi le proprie chance fino in fondo"

Sport Repubblica San Marino | 17:50 - 13 Dicembre 2019 Fabio Giardi Fabio Giardi.


E’ un San Giovanni a caccia di conferme e del doppio tris (il terzo risultato utile consecutivo e il terzo hurrà stagionale) per recitare un ruolo da protagonista nel Q2 quello che scenderà in campo sabato 14 dicembre alle 15 sul campo di Fiorentino. Avversario di giornata la Cosmos incontrata già tre volte in questi mesi: nel doppio sfortunato primo turno di Coppa Titano costato la repentina eliminazione dalla competizione e nell’ultima giornata del Q1 in cui i ragazzi di mister Paolo Baffoni hanno trionfato con un eloquente 2-0.
Il San Giovanni si presenta all’appuntamento con la rosa al completo e l’unico dubbio Alberelli e punta al bersaglio grosso contro un avversario reduce da un pesante ko in settimana contro La Fiorita proprio in Coppa. A fare il punto della situazione è il segretario Fabio Giardi.

Un giudizio su questa prima parte di stagione?
“Direi che l’annata è positiva, con un pizzico di rammarico. Abbiamo disputato una buona prima fase e sfiorato la qualificazione al Q1, sfuggitaci per un solo punto in quello che si è poi rivelato uno scontro diretto con la Virtus che ci ha sconfitto nel finale. Restano però le due belle vittorie con il Fiorentino e proprio con la Cosmos nell’ultima giornata, che ci ha ridato la convinzione e la giusta consapevolezza per buttarci in questo Q2. Peccato invece per la Coppa, buttata via in una gara d’andata infarcita di alcuni errori di troppo (anche un rigore sbagliato) e condizionata anche da un’espulsione nel nostro momento migliore”.

Domani che partita si aspetta e quali sono gli obiettivi di questo Q2?
“La squadra sta bene e lo ha dimostrato anche domenica scorsa con la bella prestazione con il Domagnano, quella che è probabilmente la formazione meglio attrezzata e la favorita del girone insieme al Pennarossa: loro sono partiti forte, noi li abbiamo contenuti bene, siamo andati in vantaggio su rigore e abbiamo avuto anche diverse occasioni per chiuderla prima di venire beffati a dieci minuti dalla fine. Alla vigilia è un pareggio che avremmo firmato a occhi chiusi, oggi lascia un pizzico di rammarico. Ma pensiamo a domani perché puntiamo a stare a ridosso al secondo posto fino alla fine e a contenere l’eventuale svantaggio in quei tre punti che ci consentirebbero di giocarci tutto in uno spareggio”.