Giovedý 23 Gennaio08:25:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Steward aggredito durante il derby Rimini Cesena: tre ultras indagati

Sono tre cesenati, uno residente a Riccione, di età compresa tra 28 e 38 anni. Per loro anche il Daspo

Cronaca Rimini | 14:58 - 13 Dicembre 2019 Le immagini delle telecamere durante le operazioni di deflusso dei tifosi del Cesena Le immagini delle telecamere durante le operazioni di deflusso dei tifosi del Cesena.

Sono indagati in relazione alle minacce e a un'aggressione a uno steward, allo scopo di forzare i cancelli della curva Ovest dello stadio Romeo Neri, al termine del derby di calcio tra Rimini e Cesena disputatosi lo scorso 20 ottobre. Nel mirino della Procura di Rimini sono finiti tre ultras cesenati, un 38enne residente a Riccione, un 30enne residente a Longiano con precedenti penali e un 28enne residente a Bertinoro. Il più giovane e l'uomo residente a Riccione erano già stati sottoposti a daspo per reati commessi in ambito sportivo. I fatti sono avvenuti durante le operazioni di deflusso di circa 1300 tifosi ospiti: gli steward, su disposizione del Dirigente del servizio di ordine pubblico, hanno chiesto ai tifosi di aspettare qualche minuto. Parole che hanno scatenato la rabbia di alcuni supporter. Alcuni di loro, dopo aver inveito pesantemente, hanno cercato di farsi largo con la forza. Nella concitazione uno steward è stato colpito al volto da una manata. La Digos ha svolto accertamenti sui filmati delle telecamere e ha identificato i tre ultras cesenati indagati. Nei loro confronti sarà avviato procedimento amministrativo finalizzati all'emanazione del Daspo.