Sabato 28 Marzo10:43:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Furti e minori impiegati per chiedere l'elemosina: donna nomade condannata a 4 anni di reclusione

La 26enne originaria di Rovigo è ora reclusa nella sezione femminile del carcere di Forlì

Cronaca Riccione | 14:37 - 13 Dicembre 2019 Condanna a oltre quattro anni di reclusione per una 26enne nomade Condanna a oltre quattro anni di reclusione per una 26enne nomade.

Nella serata di ieri (giovedì 12 dicembre) i Carabinieri di Riccione hanno arrestato  J.A., 26enne nomade originaria della Provincia di Rovigo, a Riccione senza fissa dimora. La donna, una pregiudicata al momento nullafacente, dovrà scontare quattro anni e cinque giorni di reclusione per il reato di furto aggravato e per il coinvolgimento di minori nell'accattonaggio. Il personale dell'Arma ha dunque dato esecuzione a un provvedimento di unificazione di pene e al contestuale ordine di carcerazione: la 26enne si trova ora nella sezione femminile del carcere di Forlì.