Mercoledý 05 Agosto04:18:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Segue una ragazza in ascensore e l'aggredisce, tentando di baciarla: arrestato

Un 32enne senegalese si è introdotto in una clinica privata e ha aggredito una 23enne albanese

Cronaca Rimini | 14:22 - 12 Dicembre 2019 Ascensore (foto di repertorio) Ascensore (foto di repertorio).

Ha denunciato di essere stata aggredita in ascensore da un 32enne senegalese, che ha tentato di baciarla contro la sua volontà. Momenti di paura per una 23enne albanese, che nel pomeriggio di ieri, mercoledì 11 dicembre, si trovava in una clinica privata di Rimini per sottoporsi a una visita medica. E proprio nell'ascensore è stata raggiunta dal giovane africano, un uomo con precedenti per lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione, vendita di prodotti contraffatti, sul cui capo pendevano due ordini di allontanamento dal territorio nazionale, emessi dalla Questura di Rimini, a cui non aveva ottemperato. Questi, secondo quanto riferito dal personale della clinica, si era introdotto furtivamente nella struttura, non si era presentato agli sportelli e non aveva alcuna prenotazione. Ad allertare la Polizia è stata una delle dipendenti, che ha soccorso la giovane in lacrime, una volta uscita dall'ascensore. La 23enne albanese ha raccontato ciò che era accaduto agli operatori della Squadra Volante, intervenuti prontamente, sottolineando che era riuscita a sfuggire al bacio dell'aggressore e che questi aveva anche tentato di bloccare l'ascensore, senza riuscirci. Messa a confronto con il giovane africano, lo ha riconosciuto come il responsabile delle molestie. Il 32enne, in attesa della convalida dell'arresto, si trova nel carcere dei casetti di Rimini.