Sabato 24 Ottobre10:54:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Monopattini elettrici, un emendamento li equipara alle bici. A Rimini numeri positivi per il noleggio

Il picco dell'uso dei monopattini a noleggio è stato il 24 agosto, con 1200 noleggi

Attualità Rimini | 16:44 - 11 Dicembre 2019 Monopattini elettrici (foto di repertorio) Monopattini elettrici (foto di repertorio).

E’ di oggi (mercoledì 11 dicembre) la notizia della approvazione di un emendamento alla legge di Bilancio che equipara i monopattini elettrici alle biciclette. Un emendamento presentato dal senatore Eugenio Comincini, approvato in commissione al Senato nella notte del 9 dicembre, prevede che «i monopattini che rientrano nei limiti di potenza e velocità» fissati dal Dm micromobilità elettrica del 4 giugno 2019 «sono equiparati ai velocipedi di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285” ovvero del Codice della strada. L'emendamento approvato diverrà efficace solo al termine dell'iter parlamentare con la contestuale approvazione di entrambe le Camere.

“Accogliamo positivamente – è il commento dell’assessore alla mobilità del Comune di Rimini Roberta Frisoni – lo spirito dell’evoluzione normativa rispetto a questi nuovi protagonisti della mobilità cittadina che porti chiarezza e certezza sull’uso in primo luogo dei monopattini elettrici, equiparandoli alle biciclette elettriche. E’ importante, come emerso anche in una riunione odierna effettuata in sede Anci, che questa prospettiva di avvicinare il monopattino alle biciclette elettriche sia accompagnato, ai fini della sicurezza, da una definizione rigorosa delle caratteristiche dei mezzi, con il supporto tecnico della motorizzazione civile, come avviene per tutti i mezzi in circolazione sulle strade e come effettuato anche nel decreto che ne ha sta accompagnato ora sperimentazione".

Il Comune di Rimini diede il via alla sperimentazione della micromobilità elettrica subito dopo l’entrata in vigore del decreto ministeriale, approvando il 31 luglio scorso le disposizioni necessarie a far sì che questa nuova modalità di mobilità sostenibile potesse partire sul territorio comunale grazie alla definizione delle modalità di utilizzo e di una serie di regole certe come la definizione di percorsi e delle regole comportamentali da tenere. Rimini si è per questo dotata di un’ordinanza apposita per stabilire dove possono circolare i mezzi, e ha fatto un bando per assegnare il servizio, vinto da Bird e Lime, che hanno distribuito mille monopattini in città. La prima è partire è stata Bird l’8 agosto, mentre Lime ha debuttato una dozzina di giorni dopo. I primi numeri sono stati impressionanti. In meno di un mese sono già stati effettuati più di 25mila viaggi, e l’utilizzo è in costante crescendo. Lime ha raggiungo il picco di utilizzo durante la giornata di sabato 24 agosto, quando ha registrato 1.200 noleggi.