Luned́ 20 Gennaio18:27:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Stop spacciatori recidivi lasciati a piede libero: il governo pensa anche a inasprimento delle pene

Lo ha dichiarato il ministro dell'interno Luciana Lamorgese. Il pg generale di Bologna: "Tempi rapidi con un decreto legge"

Attualità Rimini | 13:09 - 10 Dicembre 2019 Spaccio (foto di repertorio) Spaccio (foto di repertorio).

Il ministro dell'interno Luciana Lamorgese ha annunciato un giro di vite del governo contro gli spacciatori. Nel prossimo consiglio dei ministri Lamorgese proporrà un inasprimento della pena per i pusher recidivi. "Quando un pusher viene arrestato ritrovarlo il giorno dopo nello stesso angolo di strada a delinquere scoraggia i cittadini e demotiva anche le forze dell'ordine che fanno un attività complessa - ha detto il ministro - per questo nei tempi e nei modi giusti porrò il problema almeno in fase di reiterazione del reato". Il procuratore generale di Bologna Valter Giovannini plaude all'idea del ministro: "Condivido in pieno l'idea che, forse, visto il fenomeno dilagante e l'urgenza di porvi un freno, potrebbe concretizzarsi anche con un decreto legge".