Mercoledý 23 Giugno23:15:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Risparmi e budget familiare: le regole e i consigli per gestirlo al meglio

Far quadrare i conti a fine mese non è mai compito facile

Attualità Nazionale | 15:14 - 09 Dicembre 2019 Risparimo familiare, spese domestiche Risparimo familiare, spese domestiche.

Scontrini, ricevute, spese quotidiane e piccoli imprevisti. Far quadrare i conti a fine mese non è mai compito facile, soprattutto se parliamo di una famiglia numerosa.

Tenere i conti in regola e gestire l’economia familiare non è pero una missione impossibile e, con qualche semplice accortezza, si può risparmiare e vivere con più serenità, senza preoccuparsi delle spese impreviste che potrebbero capitare nella vita di tutti i giorni.

Spese familiare: risparmiare senza stress

E’ importante iniziare dalle piccole cose e da compiti facili, come magari prendere nota delle principali spese del mese per poi iniziare a calcolare il budget disponibile, così da avere un’unica cifra che rappresenti la propria disponibilità economica.

Molto utile è anche fissare un traguardo di risparmio, così da provare ad accumulare una piccola somma extra da destinare ad un obiettivo. Semplicemente annotando le proprie spese di giorno in giorno, inoltre, è possibile andare ad intervenire su quanto si spende e quali sono le voci di costo più rilevanti. Oggi grazie al web è possibile confrontare i prezzi di tanti prodotti e servizi, in questo modo si può iniziare a risparmiare su alcuni acquisti o spese semplicemente facendo delle scelte più oculate.

Gestire l’economia familiare, però, non equivale solo a risparmiare e ridurre le proprie uscite. Al contempo infatti è fondamentale gestire al meglio il proprio denaro, cercando una forma di investimento che sia al contempo sicura e conveniente. Tra i prodotti finanziari che oggi stanno riscuotendo più successo tra i consumatori e le famiglie italiane troviamo il conto deposito, una formula perfetta per chi vuole mettere a frutto una parte dei propri risparmi. Grazie a internet è possibile confrontare le varie proposte degli istituti di credito e richiedere l’apertura del conto direttamente sul web, come avviene ad esempio per il conto deposito Santander online, così da poter leggere con calma tutte le clausole e condizioni del contratto presenti all’interno della pagina di trasparenza del sito e in generale degli istituti di credito sul mercato.

La regola del 50-20-30

Provvedere alle spese necessarie, cercare di accumulare qualche risparmio e al contempo concedersi qualche piccolo sfizio. Fortunatamente per coordinare queste diverse esigenze esiste una vera e propria regola resa famosa dall’economista Elizabeth Warren: 50-20-30 sono le percentuali da dedicare alle varie spese.

Il 50% del proprio reddito va dedicato a tutte quelle spese essenziali delle quali non si può fare a meno, come ad esempio l’affitto o il mutuo, le bollette e l’acquisto di generi alimentari. Il 20% delle proprie entrate va destinato al risparmio o all’investimento, così da avere un fondo di sicurezza utile in caso di necessità impreviste o per ridurre eventuali debiti contratti. Infine, il 30% di quanto si guadagna può essere destinato a spese superflue a propria discrezione, insomma tutte quelle voci non prevedibili e quantificabili quali uscite con amici, vacanze o piccoli acquisti.



< Articolo precedente Articolo successivo >