Mercoledý 05 Agosto12:49:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La Provincia di Rimini in difesa dell'università come "punto di forza e valore aggiunto per il territorio"

L'ente presieduto da Riziero Santi si impegna a dare un apporto diretto e partecipativo a Uni.Rimini

Attualità Rimini | 13:02 - 09 Dicembre 2019 L'incontro formale di questa mattina tra il presidente Santi e i vertici di Uni.Rimini L'incontro formale di questa mattina tra il presidente Santi e i vertici di Uni.Rimini.

Lunedì mattina il presidente della Provincia Riziero Santi ha incontrato Simone Badioli e Lorenzo Succi, rispettivamente presidente e direttore generale di Uni.Rimini.

«Il ruolo del pubblico di tutti gli enti locali che hanno a cuore il futuro della comunità non può che essere quello di sostegno all’università e ai suoi progetti», sottolinea il presidente Santi, «la Provincia di Rimini deve fornire all’università tutto l’appoggio possibile. Con il presidente Badioli e il direttore Succi ci rivedremo presto per entrare più direttamente nel concreto di nuovi progetti. Dopo il disimpegno forzato degli anni scorsi la mia idea e la mia volontà è che la Provincia torni a fornire un apporto partecipativo diretto in UniRimini come chiaro segnale nella direzione di un coinvolgimento di tutti il territorio. La presenza dell’università nella nostra provincia  è fondamentale. Sono stati fatti sforzi notevoli in passato per avere a Rimini una sede dell’università di Bologna e UniRimini oggi opera per promuoverne e sostenerne l'attività attraverso il reperimento degli spazi e dei finanziamenti, l’attività di marketing nel campo universitario, l’organizzazione di corsi e master post-laurea. Viviamo in un’epoca in cui la conoscenza e la formazione rappresentano l’unico biglietto vincente sicuro nella competizione globale. Per questo avere nel territorio un’università deve diventare, se non lo è ancora, uno dei punti di forza del territorio per creare le condizioni di benessere attuali e future».