Giovedý 23 Gennaio08:39:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket B, al Flaminio sfida tra neopromosse (domenica ore 18): arriva il Montegranaro

La squadra di Bernardi torna al Flaminio dopo il ko nel derby e l'exploit di Porto Sant'Elpidio

Sport Rimini | 21:04 - 07 Dicembre 2019 Francesco Bedetti in azione nel derby contro Montegranaro (foto Aldo Sgroi) Francesco Bedetti in azione nel derby contro Montegranaro (foto Aldo Sgroi).

Domenica alle ore 18 Albergatore Pro RBR ospita al Flaminio la Sutor Montegranaro, altra neopromossa.
Coach Massimo Bernardi, su cosa dovrete concentrarvi per conquistare i due punti?
“Loro sono neopromossi come noi: una squadra giovane, in fiducia e con degli esterni molto aggressivi al tiro da tre punti ed in uno contro uno. Sotto canestro possono contare sul fratello di Polonara, che mette tanta energia ed intensità in difesa, non è tecnicamente bello da vedere ma molto efficace. Sarà una partita difficile, l’obiettivo principale è migliorare e far divertire i nostri tifosi dopo la brutta prestazione contro Faenza rendendoli orgogliosi del nostro modo di giocare e stare in campo.”
La reazione di carattere della scorsa domenica vi ha dato ulteriore spinta per allenarvi con qualità in questa settimana?
“A Porto Sant'Elpidio c'è stato sicuramente un passo in avanti. In attacco abbiamo giocato molto bene e segnato tanti punti, ci sono stati ottimi segnali per quanto riguarda atteggiamento ed energia che sono figli del duro lavoro svolto durante la scorsa settimana, mentre in difesa, nonostante non abbiamo giocato una partita perfetta, ho avuto indicazioni positive. In questa settimana ci siamo allenati con grande determinazione sulle situazioni dove ancora possiamo fare meglio, ma in generale la squadra è in una fase di crescita.”
A meno di un mese dal termine del girone di andata, come procede il percorso di crescita di Albergatore Pro?
“Abbiamo ancora grandi margini di miglioramento, la squadra non ha espresso il massimo potenziale di gioco finora. I risultati a questo punto della stagione ci soddisfano perché rispecchiano quelle che erano le previsioni; per quel che riguarda il gioco, soprattutto in difesa, ancora non siamo al 100% e per questo bisognerà lavorare molto.”