Giovedý 23 Gennaio07:23:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, sabato scatta la seconda fase con quattro partite

Domenica l'esordio sulla panchina di Cioffi col Faetano e Cangini col Domagnano

Sport Repubblica San Marino | 19:32 - 06 Dicembre 2019 Il tecnico del Rimini Calcio Renato Cioffi: ora allena il Faetano Il tecnico del Rimini Calcio Renato Cioffi: ora allena il Faetano.

Saranno gli incroci del Q1 ad aprire la prima giornata della Seconda Fase di campionato, quella che metterà in palio gli otto pass (sei nel Q1 e due nel Q2) validi per l’accesso ai play-off. Nel programma del sabato spicca la supersfida fra Tre Penne e Tre Fiori, due formazioni capaci di alzare un trofeo a testa nella stagione passata: la squadra di Ceci chiuse l’annata con lo Scudetto cucito sul petto, mentre quella di Cecchetti mise in bacheca la Coppa Titano.  Due squadre, peraltro, che sabato si ritroveranno di fronte per la seconda volta in stagione. La prima fu il 14 settembre, quando il palio c’era la Supercoppa 2019, alla fine conquistata dalla squadra di Fiorentino.

Decisamente più recente, invece, l’ultima occasione in cui si sono ritrovate di fronte Murata e La Fiorita. Bianconeri e Gialloblù, infatti, si sono sfidati soltanto una settimana fa, quando in palio c’era la platonica prima posizione del Gruppo A, alla fine andata alla squadra di Montegiardino grazie all’1-0 firmato Marco Gasperoni. Sono pronte a vivere un’avventura del tutto nuova – dato che lo scorso anno hanno partecipato entrambe al Q2 – Virtus e Cailungo, la cui caccia ai primi punti in assoluto nel Q1 passa dal confronto di Acquaviva. Neroverdi e rossoverdi si sono già sfidati nella Prima Fase, quando ad avere la meglio fu la squadra di Bartoletti, che si fece bastare un solo gol per fare bottino pieno. Esiste un precedente stagionale – ma il Coppa Titano – anche fra Libertas e Folgore, separate nella Prima Fase del campionato ma chiamate a condividere lo stesso raggruppamento da questo momento in poi. Sarà il Federico Crescentini di Fiorentino ad ospitare la sfida tra le squadre di Tognacci e di Lepri, opposte anche all’andata dei quarti di finale di coppa, dove fu un solo gol a marcare la differenza: quella gara finì infatti 2-1.

Domenica sarà il giorno dedicato ai primi tre incroci del Q2. Qui ci avverrà il debutto sammarinese di due allenatori recentemente approdati sulle panchine di squadre che non hanno esattamente brillato nelle prime sette giornate del torneo. Uno risponde al nome di Renato Cioffi, allenatore il cui recentissimo annuncio quale sostituto di Massimo Gori sulla panchina del Faetano ha fatto clamore. L’ex tecnico del Rimini esordirà alla guida dei gialloblù contro la Juvenes-Dogana, altra squadra che ha trovato molte difficoltà nella prima parte della stagione e che, proprio come gli avversari di domenica, ha già cambiato guida tecnica, passando dalle cure di Massimo Mancini a quelle di Ignazio Damato. Che però, a differenza di Cioffi, ha già debuttato. Nel precedente stagionale fra queste due squadre è stato il Faetano ad avere la meglio: quella rimane anche l’unica vittoria della squadra gialloblù dall’inizio della stagione ad oggi.

L’altro esordio sarà quello di Paolo Cangini, ex calciatore professionista che ha vestito – tra le altre - le maglie di Rimini, Bari ed Ancona. Il nuovo tecnico del Domagnano, che ha sostituito Oscar Lasagni all’indomani della sconfitta con il Pennarossa, inizierà il proprio percorso in giallorosso sfidando il San Giovanni. Domagnano che si giocherà le proprie possibilità di accesso ai play-off affrontando un cammino diverso da quello dello scorso anno, quando i Lupi giallorossi riuscirono a qualificarsi al Q1. Stesso discorso per Pennarossa e Fiorentino, che nella passata stagione erano fra le migliori otto della Prima Fase e che quest’anno si ritrovano estromesse dal Q1, pur avendo tentato di accedervi fino all’ultimo. Sarà a Fiorentino che le squadre di Campo e Abbondanza cercheranno di incamerare – l’una a discapito dell’altra - i primi tre punti nel Q2.