Martedý 10 Dicembre01:45:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica: il Sindaco Gennari in "missione" a Bruxelles con il G20s

Il Primo Cittadino di Cattolica vola al Parlamento Europeo insieme ad altri rappresentanti di località balneari

Attualità Cattolica | 15:37 - 03 Dicembre 2019 Nella foto Mariano Gennari insieme a Sindaci ed Assessori dei comuni toscani di Castiglione della Pescaia e San Vincenzo  Nella foto Mariano Gennari insieme a Sindaci ed Assessori dei comuni toscani di Castiglione della Pescaia e San Vincenzo .

È iniziata oggi la "missione" a Bruxelles del Sindaco di Cattolica, Mariano Gennari. Il Primo Cittadino della Regina fa parte di una delegazione di rappresentanti del G20S che per tre giorni porteranno sul tavolo dell’Europa i temi e le problematiche legate alle spiagge. Sono previsti, infatti, incontri con i Rappresentanti delle Commissioni deputate sui temi del Turismo, Economia circolare e pulizia dei mari e Direttiva Bolkestein. “Vogliamo portare le nostre riflessioni e i nostri punti di domanda – ha sottolineato Gennari – su questa tematica di estrema attualità che interessa e coinvolge tutte quelle categorie che insistono sugli spazi demaniali. Ci faremo loro portavoce nei palazzi delle istituzioni. Una azione che ho particolarmente a cuore dopo aver raccolto con i colleghi del G20s le istanze degli operatori e degli esperti scientifici del settore e docenti universitari”.
 
Il summit del G20s è divenuto un appuntamento per tutte le realtà – pubbliche e private – che di mare e spiaggia fondano la propria economia, e un momento collettivo per confrontarsi non soltanto sui numeri di quello che da sempre è un asset strategico per l’economia nazionale, ma anche per impostare le sfide che il turismo presenterà nei prossimi anni.
 
I recenti eventi atmosferici hanno messo in luce la precarietà di quell’equilibrio ambientale delicato su cui poggiano le nostre spiagge italiane. Chilometri di spiagge inghiottite dal mare sono l’elemento più evidente di uno stato di crisi che coinvolge le Amministrazioni locali, che sono chiamate a gestire le emergenze e gli stati di crisi con risorse sempre più limitate, e l’economia locale e l’intero tessuto socio economico di un territorio che del mare e delle spiagge vivono.
 
La scorsa settimana i Sindaci dei Comuni aderenti al G20s si sono riuniti a Bologna per definire le prossime azioni strategie sui temi cari al Summit: Ambiente, Turismo, Sicurezza e Fiscalità. È stata l’occasione per dare l’investitura ufficiale al Comune di Vieste come prossima città ospitante il Summit 2020. Dopo Bibione e Castiglione della Pescaia, il Summit si sposta al sud e fa tappa sul Gargano. Con la nuova edizione, infine, il Summit si aprirà alla partecipazione di tutte le realtà balneari e amministrazioni che hanno registrato più di 1 milione di presenze.