Sabato 07 Dicembre13:38:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: Pietracuta, convincente 3-0 sul campo del Fosso Ghiaia

Gol "bruciante" al 1' di Bruma, poi nel finale Mularoni e Golinucci rendono la vittoria più rotonda

Sport Ravenna | 18:21 - 01 Dicembre 2019 Rosa del Pietracuta 2019-20 Rosa del Pietracuta 2019-20.

Fosso Ghiaia - Pietracuta 0-3


FOSSO GHIAIA: Menghi, Bottini, Burioli, Giovanardi, Ceroni, Panzavolta; Gennari, Babbi; Venturi, Trovato, Sansavini. 
In panchina: Placucci, Comandini, Garavini, Dell'Anno, Pirazzoli, Molducci, Fabbri, Bertilotti, Castellani.
All. Orioli.
PIETRACUTA: Leardini, Masini, Cesarini (82' Moretti), Golinucci (85' Fabbri Fe.), Lessi, Tomassini A., Mularoni, Fabbri Fr.; Fratti, Bruma (68' Tomassini F.R.,), Evaristi (88' Tadzhybayev). 
In panchina: Balducci, Santi, Fabbri D., Satalino, Bargelli.
All. Fregnani.

ARBITRO: Farsi di Ferrara (Assistenti: Morabito e Sapio di Cesena).
RETI: 1' Bruma, 79' Mularoni, 81' Golinucci. 
NOTE: espulso Gennari, ammoniti Golinucci, Fabbri Fr.

FOSSO GHIAIA. Il Pietracuta corsaro in trasferta approfitta della sconfitta del Russi per riportarsi a -1 dalla vetta del girone D di Promozione. La squadra di Fregnani passa subito in vantaggio: al 1' rimessa laterale sulla destra, palla a Fratti che si accentra e calcia in diagonale con il mancino, Menghi respinge, ma Bruma è pronto sul tap-in. La squadra di casa ha una buona reazione, prende in mano il pallino del gioco, senza però impensierire l'attenta difesa del Pietracuta. Nel quarto d'ora finale meglio la squadra di Fregnani, che sfiora il raddoppio con Evaristi, dopo un pregevole scambio tra Fratti e Bruma. La potente conclusione è alzata sopra la traversa dall'ottimo Menghi. Ancora il portiere sale al proscenio su una conclusione di Fratti in girata, deviata da un difensore. Menghi toglie il pallone da sotto la traversa, evitando il raddoppio. Nella ripresa il Pietracuta non sfrutta un paio di occasioni e per il raddoppio bisogna attendere gli ultimi quindici minuti: prima Mularoni dai 25 metri indovina la conclusione sotto all'incrocio dei pali, poi splendido taglio di Golinucci premiato dall'assist di Evaristi: conclusione imprendibile per Menghi.