Sabato 07 Dicembre20:09:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Diversi commercianti riminesi interessati al nuovo bando regionale con contributi per 4 milioni

La soglia di investimenti richiesta è più bassa quindi permette a più imprenditori di presentare le domande

Attualità Rimini | 15:25 - 29 Novembre 2019 GIanni Indino, presidente Confcommercio Rimini GIanni Indino, presidente Confcommercio Rimini.

Confcommercio Rimini, per voce del presidente Gianni Indino, elogia l'amministrazione regionale per la promulgazione del bando che mette a disposizione quattro milioni di euro di contributi diretti al commercio di vicinato e ai pubblici esercizi, in un momento, rileva Indino, "di grande difficoltà dovuto alla congiuntura economica, ai cambiamenti nelle abitudini dei consumatori, ma anche alla concorrenza dei colossi dell’e-commerce, della grande distribuzione e degli outlet, che se non correttamente disciplinati creano una concorrenza sleale nei confronti dei commercianti di vicinato". Rispetto ai precedenti bandi la soglia degli investimenti richiesti alle imprese sono più contenuti, questo permetterà di partecipare al bando anche agli imprenditori che non hanno grande forze per investire. Al bando sono ammessi anche i pubblici esercizi: "Un'istanza che come Fipe – Confcommercio abbiamo portato avanti con forza perché se da una parte il settore mostra segnali di vivacità, l’elevata tassazione e le problematiche specifiche stanno portando al dimezzamento del tempo di vita delle attività di pubblico esercizio". Dopo l'annuncio del bando, sono già diverse decine le richieste pervenute agli uffici di Confcommercio da parte di aziende del territorio riminese. "Ora con l’uscita ufficiale del bando siamo attrezzati per portarle avanti", spiega Gianni Indino, che ricorda anche il bando per le attività ricettive e turistico ricreative, prorogato fino al 31 dicembre 2019. Infine il presidente di Confcommercio Rimini plaude alle dichiarazioni dell'assessore regionale Andrea Corsini per l'annunciato regolamento sugli outlet.