Luned́ 09 Dicembre22:26:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sanità: nuovo accordo tra donatori di sangue e l'Ausl Romagna

Programmazione, autosufficienza, sicurezza e qualità sono i punti chiave della nuova convenzione triennale

Sanità Emilia Romagna | 14:32 - 29 Novembre 2019 Donatore di sangue (foto di repertorio) Donatore di sangue (foto di repertorio).

Programmazione, autosufficienza, sicurezza e qualità. Sono questi i punti chiave della nuova convenzione triennale sottoscritta nei giorni scorsi tra Azienda Usl della Romagna e Associazioni e Federazioni dei donatori di sangue operanti in Romagna. Il sistema sangue del territorio dell'Ausl Romagna dispone di 29 punti di raccolta, 27 di questi fanno parte di quattro unità di Raccolta Avis (UdR), con Cesena e Rimini, di nuova costituzione che si affiancano alle preesistenti UdR di Forlì e Ravenna. Il nuovo accordo insiste già su una realtà costituita da 31.744 donatori periodici e 4.483 donatori alla prima donazione, che nel corso del 2018 hanno effettuato 54.820 donazioni di sangue intero, e 71.258 donazioni se si comprendono anche quelle in aferesi. Le unità di globuli rossi utilizzate in Romagna sono state invece 46.083.