Domenica 08 Dicembre03:35:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coriano, approvate variazioni al bilancio. L'opposizione attacca sul piano urbanistico generale

Il vicesindaco Ugolini: "Lavoriamo per approvare il bilancio di previsione entro il 2020"

Attualità Coriano | 14:22 - 29 Novembre 2019 L'assessore al bilancio del Comune di Coriano Gianluca Ugolini L'assessore al bilancio del Comune di Coriano Gianluca Ugolini.

Ieri sera (giovedì 28 novembre) il consiglio comunale di Coriano ha approvato l'ultima variazione al bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2019. Tra le entrate non preventivate ci sono 20.000 euro in più di concessioni cimiteriali, 20.430 euro da ulteriori monetizzazioni di standard urbanistici e 25.000 euro di idennità di disagio ambientale. Per la parte spesa, è stata approvata un aumento di essa di 166.000 euro. Di questa cifra le somme più consistenti riguardano incarichi di istruttoria per pratiche di condono (50.000 euro) e rimborso iva per 34.000 euro. 

Il vicesindaco e assessore al bilancio Gianluca Ugolini rileva: ”Stiamo lavorando alacremente per approvare il bilancio di previsione entro fine anno con l’obiettivo di poter iniziare le attività fin dal primo giorno del 2020, ringrazio i responsabili di area ed i dipendenti per il lavoro svolto durante quest’anno ed auspico da parte di tutti un impegno sempre maggiore per fornire ai cittadini il miglior risultato possibile”. 

Il gruppo consiliare di opposizione, Insieme per Coriano, è critico invece sulla pianificazione territoriale dell'amministrazione comunale: "il sindaco Spinelli e i suoi tecnici continuano a brancolare nel buio". Il Comune di Coriano, con l'apposizione del vincolo di destinazione alle entrate per l'affidamento di incarichi di pianificazione urbanistica, sblocca 150.000 euro dall'avanzo di amministrazione per dare il via agli studi propedeutici all'approvazione del piano urbanistico generale (secondo obbligo di legge va approvato entro il 2020), sul quale però l'amministrazione comunale non ha voluto fornire chiarimenti, accusa l'opposizione. "L'attuazione del nuovo piano urbanistico generale garantirebbe nuova linfa allo sviluppo del nostro territorio, consentendo all'edilizia di ripartire sulla base del riuso e la riqualificazione dell'esistente", rilevano i consiglieri di opposizione, che però accusano l'amministrazione di non avere le idee chiare in merito.