Martedì 10 Dicembre15:19:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, quasi mezzo milione di euro per il sostegno ai cittadini disabili

Sono 120 quelli in carico ai servizi del settore alla persone, diverse le attività organizzate per loro

Attualità Riccione | 13:45 - 29 Novembre 2019 Non autosufficienza e assistenza   a persone disabili, 450mila euro per il 2019 Non autosufficienza e assistenza a persone disabili, 450mila euro per il 2019.


E' di 450.000 euro la somma stanziata dal Comune di Riccione per il 2019 a sostegno delle persone adulte non autosufficienti e con disabilità importante.  A queste si aggiungono 120.000 euro a carattere distrettuale, inclusi i Comuni del Distretto Socio-Sanitario di Riccione, in cui l’Amministrazione Comunale si è assunta il consistente impegno di fornire immobili e spazi locali pubblici.
Per contrastare emarginazione e solitudine, un pacchetto di iniziative in grado di incidere sui bisogni delle persone diversamente abili, è attivo da tempo al fine di dare supporto a persone che in condizioni di fragilità rischiano un difficile inserimento nella società. 


Attualmente sono 120 le persone disabili in carico ai servizi del settore alla persona del Comune di Riccione, ben un quarto del numero di disabili seguiti dal Distretto. A loro sono rivolte svariate attività: ricreative e di socializzazione con laboratori musicali, teatrali e circoli ricreativi, attività sportive e per il tempo libero che spaziano dalla pratica del basket e del nuoto fino ad uscite di gruppo in orari pomeridiani o serali.  A queste si affiancano attività di sostegno all’autonomia della persona con soggiorni da soli o in co-housing e di accompagnamento all’inserimento socio-lavorativo.
Si tratta nel complesso di un insieme di progetti messi in campo dall’Amministrazione, in collaborazione con il terzo settore e rivolti ai cittadini residenti, che si intrecciano con una serie di servizi predisposti a favore delle persone disabili, tra i quali i Centri socio- riabilitativo diurno e residenziale, le case famiglia e i gruppi appartamento, l’assistenza domiciliare e il servizio di trasporto.


“Il Comune fornisce una serie di servizi e attività rivolte alle persone disabili e non autosufficienti di cui i cittadini a volte sono ignari - afferma il vice sindaco e assessore ai servizi alla persona Laura Galli – ecco perché vorrei rimarcare il cospicuo numero di iniziative comunali, frutto di una pluralità di idee con altri soggetti e voglia di mettersi a disposizione in tal senso. La Giunta dal suo insediamento ha favorito e sostiene interventi concreti di coesione sociale e di incentivo all’inserimento lavorativo. L’ultimo in ordine di tempo riguarda l’avviamento del nuovo negozio solidale di via Cilea che inaugura sabato e per il quale il Comune ha concesso il locale, essendo di proprietà comunale fino all’appuntamento del Festival delle Abilità Differenti, un grande appuntamento di musica e ballo svolto con passione e successo in varie città italiane. E’ fondamentale favorire l’inclusione sociale e l’autonomia di queste persone per consentire loro di sentirsi pienamente parte attiva della Comunità”.