Mercoledý 11 Dicembre20:56:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: Gabicce Gradara, rialzarsi subito: contro l'Olimpia Marzocca sfida da non fallire

Dopo la sconfitta contro l'Osimana, la squadra di Scardovi vuole riprendere la sua marcia

Sport Gabicce Mare | 09:42 - 29 Novembre 2019 Il difensore del Gabicce Gradara Daniele Ciamaglia Il difensore del Gabicce Gradara Daniele Ciamaglia.


Dopo lo scivolone esterno contro l'Osimana (ko per 3-0), che ha interrotto il momento felice - quattro vittorie di fila – il Gabicce Gradara vuole riprendere la marcia e consolidare la sua prestigiosa posizione di classifica: quinto posto in solitudine. Il calendario in questo senso dà una mano alla squadra di Scardovi. Ospite domenica allo stadio Magi (ore14,30) c'è, infatti, l'Olimpia Marzocca, formazione al penultimo posto con 6 punti frutto di una sola vittoria (in trasferta col Barbara 1-2), 3 pareggi e 7 sconfitte, 8 gol fatti (peggio ha fatto solo il Cantiano con 6) e 19 gol subiti (peggio hanno fatto Mondolfo e Barbara, rispettivamente con 21 e 20).
“Sembra, vedendola così, una partita facile. Invece non è assolutamente vero e ai ragazzi in settimana l'ho detto e ridetto più volte – ammonisce il tecnico Massimo Scardovi – Di facile non c'è nulla e non si può dare per scontato niente, parlo per la mia lunga esperienza di giocatore e di allenatore. La classifica dice che il Gabicce Gradara ha qualcosa in più, ma queste qualità possono fare la differenza solo se per concentrazione, attenzione, intensità, ritmo, siamo alla pari dell'avversario. Se la mia squadra prendesse sottogamba l'avversario significherebbe non avere le qualità per lottare per certi traguardi”.
Tra l'altro in calendario c'è lo scontro diretto Urbino- Vigor Castelfidardo e il derby di Osimo. Coi tre punti potreste rosicchiare qualche posizione in classifica.
“La cosa importante è che noi facciamo il nostro dovere per consolidare l'attuale posizione, se poi i tre punti ci faranno fare un salto, meglio ancora. Comunque adesso è ancora presto per guardare la classifica, il campionato è lungo”.
Un passo indietro. Nell'ultimo turno cosa non ha funzionato?
“La sconfitta è stata pesante, ma il punteggio severo può trarre in inganno. E' stato un incidente di percorso che abbiamo subito archiviato. Non siamo stati dominati, voglio dire, la prestazione c'è stata, avremmo potuto segnare per primi con Vegliò o sul 2-0 riaprire la partita con una bella opportunità che Innocentini non ha sfruttato. Purtroppo sulle tre reti subite non siano stati irreprensibili, ci abbiamo messo del nostro seppure le situazioni in cui sono arrivati siano state quelle che più volte proviamo e riproviamo in allenamento. Sono certo che i ragazzi abbiano capito gli errori per evitarli in futuro”.
Assenti Grassi e Costa per squalifica, Buda per infortunio. Ha già deciso la formazione?
“Sono assenze importanti, ma la rosa è lunga e i sostituti saranno all'altezza della situazione. Ho a disposizione varie scelte anche in relazione alla rotazione degli under. Vedrò dopo l'ultimo allenamento”.