Luned́ 09 Dicembre08:25:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coppa Titano: Tre Penne e La Fiorita ruggiscono, Folgore di misura

Successi rispettivamente per 5-0 sul Cailungo, 3-1 sul Cosmos e 2-1 sulla Libertas

Sport Rimini | 17:51 - 28 Novembre 2019 Nicola Gai del Tre Penne ha segnato una doppietta Nicola Gai del Tre Penne ha segnato una doppietta.



Mette molto più che un’ipoteca sul passaggio del turno il Tre Penne, che dopo una prima metà di gara a reti inviolate sfrutta appieno la superiorità numerica costringendo il Cailungo ad un pesante 5-0. Neroverdi che perdono Luca Ricci per rosso diretto nel recupero del primo tempo, dando modo al Tre Penne di dominare in lungo e in largo una ripresa inaugurata – sul piano del punteggio – dopo appena 4’: è di rigore l’1-0 di Michael Angelini, accompagnato nel tabellino da Luca Ceccaroli a distanza di appena due giri di lancette. Il 3-0 è di un altro Luca, Sorrentino, penultimo marcatore di una serata che si conclude con la doppietta di Nicola Gai, costruita tra l’85’ e il 90’, a sancire un verdetto che molto difficilmente (eufemismo) il Cailungo potrà pensare di ribaltare nei secondi 90’.

Ha meno margine sull’avversario ma ha comunque già ben indirizzato il doppio confronto La Fiorita, che fa 3-1 contro un Cosmos sotto di una rete nel primo tempo – autogol di Matteo Ferrari – e poi colpito altre due volte nella ripresa, quando vanno a referto Roberto di Maio e Antonio Manuel Rodriguez. Nei minuti finali Mario Antonio Salvemini riaccende una flebile speranza tra le file di Cristian Protti, che però al ritorno non potrà contare su Ferrari, espulso per doppio giallo nel recupero.

Decisamente più esile la distanza che separa Folgore e Libertas dopo i primi 90’. Il duello fra giallorossoneri e granata vede per il momento i primi di poco avanti rispetto ai secondi, stante il 2-1 di ieri sera.  La squadra di Lepri sblocca il risultato dopo 13’ – in rete Lorenzo Dormi – salvo poi subire il pareggio di Gianluca Morelli – a segno su rigore – prima della mezz’ora. La rete che per il momento sposta dalle parti di Falciano le sorti del confronto – e che permetterà alla Folgore di trarre vantaggio, al ritorno, anche da un pareggio – la mette a segno capitan Nucci a ridosso dell’ora di gioco.