Mercoledý 11 Dicembre21:18:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Truffa dell'affitto, vittima un 60enne di Pennabilli: persi 1400 euro

L'uomo, alla ricerca di un appartamento per la figlia studentessa, aveva contattato un inserzionista online

Cronaca Pennabilli | 12:59 - 28 Novembre 2019 Pattuglia dei Carabinieri di Pennabilli (foto di repertorio) Pattuglia dei Carabinieri di Pennabilli (foto di repertorio).

Un nuovo caso di truffa informatica a danno di un cittadino dell'Alta Valmarecchia è stato portato alla luce dalle indagini dei Carabinieri della Compagnia di Novafeltria, vittima un 60enne di Pennabilli. Al termine degli accertamenti dell'Arma, inerenti un'inserzione su un sito web relativa alla locazione di un appartamento di Bologna, un 43enne di Milano, già noto alle forze dell'ordine, risulta indagato per truffa. Il 60enne di Pennabilli, lo scorso ottobre, aveva denunciato quanto accadutogli alla locale caserma dei Carabinieri: aveva versato tramite bonifico due cauzioni anticipate, per un totale di 1400 euro, all'inserzionista, essendo interessato a prendere in locazione per la figlia, studente universitaria, l'appartamento pubblicizzato online. Ma dopo aver incassato il denaro, il locatore si è reso irreperibile, non dando seguito alla promessa di un incontro per la consegna delle chiavi. Le indagini dell'Arma sono così partite dall'Iban, scoprendo che gli annunci on-line erano pubblicati tramite un indirizzo e-mail creato con falso account, mentre i contatti telefonici avvenivano con un numero intestato a una persona risultata estranea ai fatti.