Domenica 08 Dicembre03:47:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'atletica sammarinese festeggia 60 anni, presenti anche i veterani Nicola Selva e Gianlugi Macina

I saluti iniziali del Segretario di Stato per lo Sport Marco Podeschi e del Presidente del Cons Gian Primo Giardi

Sport Repubblica San Marino | 12:30 - 28 Novembre 2019 L'atletica sammarinese festeggia 60 anni di attività L'atletica sammarinese festeggia 60 anni di attività.

La Federazione Sammarinese Atletica Leggera si è ritrovata ieri sera, 27 novembre, al Ristorante Green di Serravalle, per celebrare il suo sessantennale. Una cena sobria e divertente durante la quale è stato possibile ripercorrere i momenti salienti di una lunga storia fatta di partecipazioni internazionali e olimpiche, ricordare l’impegno dei 16 Presidenti che si sono succeduti negli anni e annunciare le grandi novità previste per il 2019.

I saluti iniziali del Segretario di Stato per lo Sport Marco Podeschi e del Presidente del Cons Gian Primo Giardi (che ha consegnato alla Fsal un omaggio per ricordare i 60 anni che anche il Cons celebra nel 2019) hanno dato valore all’evento che poi è proseguito con il discorso d’indirizzo e ringraziamento del Presidente Daniele De Luigi.

Emozionante e divertente ricordare le numerose partecipazioni olimpiche dell’atletica leggera con tre degli olimpionici presenti alla festa: Nicola Selva (Barcellona 92), Gianluigi Macina (Barcellona 92 e Sidney 2000) e Eugenio Rossi (Rio 2016). Le gioie dei Giochi dei Piccoli Stati 2019 con lo storico oro della staffetta, la partecipazione di Andrea Ercolani Volta al Campionato del Mondo di Doha e la presenza di successo dell’intero team da 30 atleti ai Campionati Europei a squadre, hanno completato l’album dei ricordi.

Nei 60 anni di Fsal numerose competizioni internazionali grazie alle affiliazioni a Iaaf (da pochi giorni World Athletics), Ea e Balkan Athletics poi, nell’ultimo decennio lo sviluppo della Federazione Atletica dei Piccoli Stati d’Europa che si ritroveranno proprio sul Titano per l’Europeo 2020 (dal 4 al 6 giugno). I membri del Consiglio Federale, sempre più rosa, con 3 ragazze a far parte del gruppo da 7 guidato da De Luigi, hanno poi premiato gli atleti che si sono distinti nelle competizioni 2019 prima dei saluti. Bocche cucite sul nome, o i nomi, di chi difenderà i colori dell’atletica biancazzurra a Tokyo 2020.