Luned́ 09 Dicembre23:01:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dimessi dall'ospedale i nove bambini della scuola elementare di Villa Verucchio

La note dal sindaco di Verucchio Sabba: "le lezioni si svolgeranno regolarmente"

Attualità VillaVerucchio | 18:47 - 27 Novembre 2019

In totale sono stati nove i bambini della scuola elementare di Villa Verucchio portati in ospedale, tra Rimini e Cesena, per accertamenti. Sono stati tutti dimessi. Lamentavano malesseri diversi e sono rimasti in osservazione qualche ora, ma non sono emerse criticità sostanziali e dalle analisi non risultano patologie particolari. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto con Carabinieri e il personale del 118, hanno svolto tutti gli accertamenti: esclusi malfunzionamenti dell'impianto di condizionamento, l'ipotesi di una fuga di gas e soprattutto un'intossicazione per inalazione. Fin da subito era stata esclusa l'ipotesi di un'intossicazione alimentare (solo due bambini hanno ingerito del cibo).  


La nota del sindaco di Verucchio, Stefania Sabba


Questa mattina, verso le ore 11,30, nove alunni della scuola secondaria “Pazzini” di Villa Verucchio, hanno accusato malore durante la lezione di educazione fisica all’intero della palestra del plesso “Rodari”.
L’insegnante ha prontamente attivato i protocolli di sicurezza, allertando i sanitari del 118, che sono sopraggiunti sul posto insieme al medico, i Vigili del fuoco ed i Carabinieri della Stazione di Villa Verucchio.
Per precauzione sono state evacuate in giardino, le classi della scuola primaria “Rodari”.
Sul posto si sono precipitate anche il sindaco Stefania Sabba accompagnata dal responsabile dell’ufficio tecnico architetto Mauro Barocci e la dirigente scolastica Venusia Vita accompagnata dalla vicaria Elena Bollini.

I ragazzi coinvolti, accompagnati dai genitori nel frattempo contattati dal personale ausiliario della scuola, sono stati trasportati a bordo di ambulanze presso gli ospedali di Rimini e Cesena, al fine di velocizzare le procedure di analisi.

Il sindaco e la dirigente scolastica sono rimaste sul posto fino al tardo pomeriggio per seguire direttamente la situazione e attuare un ponte informativo con le famiglie dei ragazzi. “Continuiamo a monitorare tutto in prima persona, al fianco dei vigili del fuoco e carabinieri, in contatto con le autorità sanitarie che hanno ricevuto i ragazzi. Siamo vicine ai nostri ragazzi e alle loro famiglie con le quali manterremo un contatto costante” spiegano congiuntamente, rivelando che “al momento sono escluse criticità o nessi legati ai locali occupati dai ragazzi, sia con riferimento all’aula sia alla palestra. Nella palestra questo pomeriggio le attività sono continuate regolarmente e domani le lezioni si svolgeranno senza limitazioni. Rimaniamo in attesa degli accertamenti dell’Ausl a dirci con esattezza cosa abbia causato questi problemi”. Da parte sua il primo cittadino evidenzia come la palestra sia costantemente monitorata ed oggetto di continue manutenzioni e miglioramenti; è stato completato poche settimane fa l’ammodernamento dell’impianto di illuminazione e prossimamente sarà avviata la riqualificazione della pavimentazione e degli spogliatoi, per i quali il bando di gara scadeva proprio oggi.