Sabato 14 Dicembre03:20:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Palestra riminese si attacca al contatore del vicino: soci accusati di furto di energia elettrica

Tutto era partito da bollette troppo alte, i proprietari della palestra ricorrono contro decreto penale di condanna

Cronaca Riccione | 07:51 - 01 Dicembre 2019 Contatori energia elettrica Contatori energia elettrica.

Negano di essere stati loro a collegare un cavo al contatore del vicino per rubare energia elettrica. Due soci di una palestra riminese sono stati destinatari di un decreto penale di condanna a 6 mesi di reclusione per furto aggravato di energia elettrica: il loro legale, l'avvocato Raffaele Moretti, presenterà opposizione al fine di avviare il processo. La denuncia del vicino, un anno e mezzo fa, era arrivata a seguito di alcuni accertamenti che l'uomo aveva disposto, dopo alcune bollette dagli importi esorbitanti. I tecnici della società fornitrice dell'energia elettrica avevano poi scoperto il cavo, che collegava il contatore alla palestra. Da qui l'ipotesi di reato per i due soci.