Sabato 14 Dicembre03:03:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO Villa Verucchio: bambini si sentono male a scuola, scattano controlli

Due di loro sono stati portati al pronto soccorso, controlli all'impianto di riscaldamento e verifiche su fuga di gas

Cronaca VillaVerucchio | 14:43 - 27 Novembre 2019

Aggiornamenti (18.30): in totale sono stati nove i bambini portati in ospedale per accertamenti, tra Rimini e Cesena. Sono stati tutti dimessi. Lamentavano malesseri diversi e sono rimasti in osservazione qualche ora, ma non sono emerse criticità sostanziali e dalle analisi non risultano patologie particolari.

Aggiornamenti: i rilievi dei vigili del fuoco hanno escluso malfunzionamenti dell'impianto di condizionamento e hanno escluso l'ipotesi della fuga di gas. E' stata esclusa l'intossicazione per inalazione.

Momenti di concitazione nella tarda mattinata di oggi (mercoledì 27 novembre) alla scuola elementare di Villa Verucchio, in via don Sturzo, dove sono intervenuti i Carabinieri, il personale della Croce Verde di Novafeltria e quello del nucleo Nbcr dei Vigili del Fuoco (nucleare, batterico, chimico, radiologico), dopo alcuni malori che hanno colpito otto bambini di una classe, impegnata nell'ora di ginnastica alla palestra Rodari. L'ipotesi più probabile è che si tratti di un virus influenzale che si sia propagato e manifestato molto velocemente. Nel pomeriggio si verificherà l'impianto di riscaldamento e la pulizia dei filtri perché virus o batteri potrebbero essersi diffusi rapidamente proprio attraverso l'aria messa in circolo dall'impianto.
Dai primi accertamenti non si tratta di una fuga di gas, anche se i Vigili del Fuoco stanno ancora svolgendo approfonditi controlli. Esclusa un'intossicazione: solo due bambini avevano mangiato qualcosa. Alcuni di loro sono stati portati al pronto soccorso dell'ospedale Infermi in via precauzionale, per accertamenti. Uno all'ospedale Bufalini di Cesena, già dimesso. Le maestre hanno attivato il protocollo che prevede l'evacuazione delle classi, tutto svolto senza criticità.