Mercoledý 11 Dicembre20:58:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aggredisce la moglie e la picchia con un filo elettrico: arrestato 53enne senegalese per maltrattamenti

La trentenne ha chiamato la polizia che è intervenuta a casa della coppia, presente anche il figlioletto

Cronaca Rimini | 10:37 - 24 Novembre 2019 Foto da internet Foto da internet.

Un 53enne senegalese è stato arrestato dalla polizia di Rimini per maltrattamenti e lesioni aggravate dopo la denuncia della moglie 30enne, sua connazionale, che ha riferito di subire le angherie e le aggressioni del marito da un anno e mezzo.


Secondo quanto denunciato dalla donna, tutto è cominciato con la nascita del primo figlio nel 2018, avvenimento mal recepito dall'uomo che da allora, stando sempre a quanto ha poi avuto il coraggio di raccontare la 30enne, aveva iniziato a bere, a inveirle contro senza motivo e a farle violenza fisica e psicologica con grida, minacce, schiaffi e anche qualche stretta al collo.

L'ultimo episodio si è registrato alla mezzanotte di sabato a Torre Pedrera: secondo quanto ricostruito dalla Polizia, dopo una lite banale l'uomo, carico di rabbia, ha preso un filo elettrico e ha iniziato a frustare la donna, tutto questo in presenza del figlioletto. Al termine dell'aggressione ha chiuso la porta di casa trattenendo le chiavi, in segno di ostruzionismo. Lei però dopo aver messo al sicuro il figlio è riuscita ad approfittare della temporanea calma del marito e a riaprire la porta di casa, avvisando al contempo ad avvisare le forze dell'ordine. Nell'intervallo di attesa l'uomo però si è allontanato dall'abitazione. La polizia ha avviato le procedure del caso: la giovane madre è stata condotta in ospedale per gli accertamenti e le cure. Le verrà fornito tutto il supporto richiesto.