Martedė 10 Dicembre17:10:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket C Silver, il derby è della Santarcangiolese: per Bellaria primo ko casalingo (75-84)

La squadra di Evangelisti più precisa al tiro; quella di Maghelli, senza Giovanardi, meno lucida

Sport Bellaria Igea Marina | 01:43 - 24 Novembre 2019 Una fase di gioco del derby Una fase di gioco del derby.

Prima sconfitta casalinga della stagione del Bellaria per mano della Santarcangiolese (75-84) in un derby su cui la squadra di Evangelisti ha messo le mani già nel secondo quarto con un break di 3-13 con otto punti di fila di Zannoni, fin lì marcato molto bene dal nuovo arrivato Brighi, però in quel frangente di gioco in panchina (24-37). La squadra di casa, partita ottimamente con un perentorio 8-0 (21-24 il primo parziale), ha tentato a più riprese di portarsi sotto: ha chiuso il secondo quarto  a -8 (37-45) arrivando anche  a -7 (45-52), prima nella stessa frazione e poi nell’ultima con un canestro di Rossi (62-69), non incisivo come altre volte. Ma gli avversari sono sempre riusciti riprendere il largo, l’ultima volta con un nuovo break di 2-10 che ha chiuso i conti del match (64-79 a 2’30” dalla fine).
A fare la differenza la maggiore esperienza della Santarcangiolese, lo scorso anno arrivata a due finali promozione,  accompagnata da una gran giornata al tiro di tutti i suoi giocatori, anche da tre punti – quattro giocatori in doppia cifra - in particolare dell’ ex Fornaciari (7/7 da due, 5 palle recuperate) assai ispirato. 
Da parte sua, il giovane Bellaria ha pagato la pressione del derby, non ha avuto la stessa precisione al tiro degli avversari (numerosi gli errori da sotto) e nel tentativo di recuperare ha peccato di lucidità perdendo palloni preziosi anche in fase di passaggio, errori che hanno innescato così gli attacchi  avversari. A Brighi, al debutto con pochi allenamenti nelle gambe, e Foiera – top scorer del match - la formazione di Maghelli si è aggrappata nei momenti di maggiore difficoltà, troppo poco per ribaltare le sorti della partita giocata in un PalaTenda gremito e caldo. A ciò va aggiunto la pesante assenza di Giovanardi (influenzato), una pedina importante sotto i tabelloni e nelle rotazioni.
A fine partita il coach del Bellaria Andrea Maghelli ha commentato: “Avremmo dovuto giocare con maggiore intensità questo tipo di partita, invece non siamo stati precisi al tiro come altre volte e abbiamo commesso errori anche nei passaggi. Abbiamo certo fatto cose buone, ma in questo tipo di gara, contro un avversario assai ispirato, non sono state sufficienti e la mia squadra, in gran parte composta da giovani, ha avvertito la pressione mentre ai nostri avversari l’aria del derby ha regalato euforia agonistica. Brighi? Sarò per noi un giocatore importante, non gli si poteva chiedere di più visto che coi compagni ha fatto pochissimi allenamenti e deve entrare nei meccanismi di squadra come i suoi compagni trovare affiatamento con lui”.
Con questo sucecsso la Sangtarcangiolese è al quarto posto in solitudine (14) alle spalle del trio di testa Fidenza, Francesco Francia e Argenta.
Prossima sfida per il Bellaria sabato alle 21 sul parquet della capolista Argenta mentre la Sanatrcangiolese sarà in casa contro Correggio (ore 21). 

 
Il tabellino

BELLARIA: Ferarri 10, Mazzotti 2, Cruz, Gori, Foiera 26, Berighi 19, Montanari. Ne. Berardi, Curi,. Santoro, Tamburini. All. Maghelli
SANTARCANGIOLESE: Zannoni 23, Nervegna 14, Fusco 15, Adeosun, Sirri, Raffaelli 8, Dimonte 3, Fornaciari 18, Grassu 3. Ne. Malatesta, Dini, Massaria. All. Evangelisti.
ARBITRI: Bonaga di Bologna e Resca di Cento
NOTE: uscito per 5 falli: Mazzotti. Antisportivo a Mazzotti. Tecnici: Sirri, Foiera, Fusco.

PARZIALI: 21-24, 37-45, 55-65