Marted́ 10 Dicembre17:24:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Serata di beneficenza per bambini con disabilità della baraccopoli di Nairobi

Raccolti 1.440 euro dai Club41 di Riccione e Rimini in favore del progetto Paolo’s Home

Attualità Riccione | 07:46 - 23 Novembre 2019 L’assegno donato a Cittadinanza Onlus L’assegno donato a Cittadinanza Onlus.

É di 1.440,00 euro il contributo raccolto ieri sera dai club41 di Riccione e Rimini in favore del progetto Paolo's Home di Nairobi-centro per bambini con disabilità della baraccopoli di Kibera.
La serata, che ha avuto luogo presso l'hotel Corallo di Riccione, ha avuto come protagonista il progetto dell'associazione riminese Cittadinanza Onlus, che dal 1999 realizza interventi di cooperazione allo sviluppo su salute mentale e disabilità nei paesi a basso reddito. In territori e realtà dove le patologie neurologiche sono spesso fonte di pregiudizi e credenze popolari, con conseguente emarginazione, Cittadinanza cerca di restituire agli ultimi la dignità di cittadini, tramite assistenza medica, riabilitazione, reinserimento sociale, coinvolgimento e formazione delle famiglie e della comunità locale. Durante la serata il responsabile progetti Alessandro Latini ha presentato la situazione dei bambini con disabilità mentali e fisiche e la condizione delle loro madri nel contesto di povertà e carenza di servizi e condizioni igieniche che caratterizza lo slum di Kibera. I fondi raccolti serviranno a finanziare i percorsi riabilitativi e di inclusione per i bambini raggiunti dal centro. I volontari di Cittadinanza, distribuiti nei tavoli insieme ai membri dei club hanno portato la propria testimonianza sull'associazione e sui progetti. Da parte dell’associazione va un caloroso ringraziamento a tutto il club41, e in particolare ai presidenti Alessandro Malpassi (club41 di Riccione) e Daniele Pozzi (club41 di Rimini) per il coinvolgimento, al consigliere Fabio Vanucci per l'organizzazione, al team di volontari e a tutti i membri che hanno partecipato per aver reso possibile l’iniziativa.