Sabato 07 Dicembre13:14:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Un emendamento per impedire aumento canoni darsene: l'appello del sindaco di Rimini

Gnassi, per conto dell'Anci, invita i parlamentari a votare l'emendamento "a tutela dell'economia intera"

Attualità Rimini | 16:21 - 21 Novembre 2019 Il sindaco di Rimini Andrea Gnassi Il sindaco di Rimini Andrea Gnassi.

"Nell'emendamento depositato da Anci" si prevede "la non applicazione dei canoni della Finanziaria 2007 alle darsene che hanno ottenuto la concessione prima dell'entrata in vigore della stessa, 'al fine di consentire la risoluzione di un contenzioso pesante e gravoso per gli operatori del settore e per i comuni'. Come associazione che rappresenta i Comuni d'Italia chiediamo ai parlamentari locali e italiani, di ogni schieramento e colore, di sostenere questo emendamento a tutela di un'economia intera". Lo dice in una dichiarazione il sindaco di Rimini Andrea Gnassi. "Come Anci - ricorda - abbiamo presentato in Parlamento l'emendamento alla Legge di Bilancio n. 65.088, cosiddetto 'salva darsene'. La proposta depositata interviene su una storia ormai nota. In sostanza, con la finanziaria 2007 sono più che quadruplicati i canoni dei concessionari delle darsene e delle marine d'Italia. Questo mette a rischio decine di darsene in Italia, alcune delle quali in Emilia-Romagna, Rimini compresa. Un'economia strategica per la regione e per l'area riminese, e un indotto altrettanto importante in termini di ricchezza prodotta e occupazione".