Mercoledý 11 Dicembre20:33:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Termosifone miglior amico dell’uomo: come utilizzarlo al meglio nei mesi invernali

I caloriferi, vanno utilizzati tenendo a mente tutta una serie di consigli, per poter risparmiare sui costi

Attualità Nazionale | 16:13 - 21 Novembre 2019 Termosifone Termosifone.

Il cane è il miglior amico dell’uomo? No, o non solo. D’inverno forse bisognerebbe aggiornare le gerarchie in termini di amicizia. Quando le temperature cominciano ad abbassarsi, infatti, è il termosifone ad occupare di diritto questo posto, e di riflesso anche la caldaia. È chiaro, però, che si parla di un’amicizia che può anche diventare dispendiosa, se non verranno presi i giusti accorgimenti per riuscire a limitare le spese.

I caloriferi, infatti, vanno utilizzati tenendo a mente tutta una serie di consigli, per poter risparmiare sui costi, evitando anche quegli sprechi che bene non fanno, in special modo all’ambiente. Ecco perché oggi scopriremo insieme i migliori suggerimenti per coltivare nella maniera corretta questa amicizia, durante i mesi invernali.

Come risparmiare con l’uso del termosifone

Prima di tutto, una premessa: ottimizzare l’uso del termosifone serve a poco, se alla base non c’è una fornitura energetica adatta all’uso quotidiano. Consiglio base: in questo caso sarebbe opportuno cercare tra le offerte gas, come quelle di Green Network per dirne una, la più vicina alle proprie esigenze. Con questa solida base messa al sicuro, si possono attuare le varie strategie per risparmiare sul nostro amico termosifone:

Il primo trucco per usare al meglio i termosifoni è procedere ad una corretta manutenzione, ad esempio sfiatandoli nei tempi giusti. Soltanto così è possibile dar loro l’opportunità di rendere al 100%, evitando di sprecare gas inutilmente. Se non si fa uscire l’aria, infatti, la superficie del calorifero non riesce a riscaldarsi in modo uniforme, con le relative conseguenze.

Il secondo consiglio è questo: avere rispetto dei termosifoni, e prendere atto che non si tratta di uno stendipanni riscaldato. Tra i consigli che si possono trovare online, spesso viene sottolineata quest’abitudine scorretta. Cosa intendiamo dire? Che dovreste assolutamente evitare di poggiare sopra gli abiti appena usciti dalla lavatrice, per farli asciugare rapidamente. I termosifoni, inoltre, vanno sempre lasciati liberi da ostacoli (come gli stendini posti di fronte), per consentire una diffusione omogenea del calore in casa.

L’ultima strategia da adottare riguarda la corretta impostazione delle temperature della caldaia, che non dovrebbero mai eccedere i 6-7 gradi di scarto con le temperature esterne. In questo modo si aiuterà l’ambiente, e la propria salute. Alzando troppo i livelli di calore, difatti, si rischiano spese molto più alte, e anche problemi di salute derivanti dagli sbalzi termici, quando entriamo o usciamo da casa.
Usare le valvole termostatiche smart

C’è un’ulteriore regola che conviene seguire, e che riguarda il controllo delle performance dei caloriferi, fondamentale per evitare sprechi. Come? Ebbene, oggi è possibile facilitare queste operazioni installando le valvole termostatiche smart, che danno la possibilità di monitorare lo stato dei termosifoni tramite app per smartphone.

Oltre ad integrare funzioni tradizionali come il cronotermostato, questi dispositivi hi-tech sono capaci di fornire un report stanza per stanza, in merito alle temperature raggiunte. In questo modo dal proprio cellulare si potrà anche decidere di accendere il termosifone poco prima di tornare a casa, per scaldarla a dovere.