Martedý 10 Dicembre05:35:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Cibo come Cultura": a Santarcangelo alla scoperta della cucina degli scrittori

Appuntamento giovedì 21 novembre in biblioteca con letture e degustazioni

Eventi Santarcangelo di Romagna | 13:25 - 20 Novembre 2019 Roberto Balzani (Presidente dell’Istituto per i beni artistici, naturali e culturali della Regione E-R) Roberto Balzani (Presidente dell’Istituto per i beni artistici, naturali e culturali della Regione E-R).

Torna giovedì 21 novembre l’appuntamento tra libri ed enogastronomia di “Cibo come Cultura”, la tradizionale rassegna promossa da biblioteca Baldini, Fondazione Fo.Cu.S., Pro Loco Santarcangelo, Fiera di San Martino/Blu Nautilus con la partecipazione di Coop Alleanza 3.0 e Banca Malatestiana.

Alle ore 21 in biblioteca si parlerà de “La cucina degli scrittori. Letteratura e cibo in Emilia-Romagna”: Roberto Balzani (Presidente dell’Istituto per i beni artistici, naturali e culturali della Regione Emilia-Romagna) insieme a Alberto Calciolari e Isabella Fabbri (curatori della pubblicazione) presenteranno una interessante panoramica sugli scrittori emiliano-romagnoli che hanno parlato del cibo nelle loro opere. La serata sarà intervallata dalle letture a cura di Remo Vigorelli tratte da: “Gli elogi del porco” di Giuseppe Ferrari; “La scienza in cucina” di Pellegrino Artusi; “La cucina del mondo piccolo” di Giovannino Guareschi. Al termine, la Bottega Girometti proporrà una degustazione che riassume lo spirito gastronomico della nostra regione: un assaggio di cappelletti e un tagliere dei migliori salumi e formaggi tipici.

Sabato 23 novembre è invece in programma l’ultimo appuntamento con “Cibo come Cultura Junior”, il calendario di eventi della rassegna dedicati ai bambini: alle ore 16,30 alla Baldini il Ròdari Club propone la “Premiata Trattoria Ròdari Club”. Quattro buffe signorine arrivano alla trattoria e per una serie di circostanze non riescono a mangiare nulla, ma leggono storie di minestrine magiche, di caccia all’orso, di prosciutto e uova verdi, di frittelle, bambine golose e di lupi affamatissimi. La partecipazione è gratuita.

Nell’incontro conclusivo di “Cibo come Cultura” – in programma giovedì 28 novembre – Luisa Bartolotti presenterà il suo libro “A tavola con i Malatesti”, mentre lo chef Marco Rossi si occuperà delle degustazioni della serata recuperando gusti e sapori della cucina rinascimentale.

Gli incontri sono a ingresso libero, è possibile lasciare una offerta che sarà utilizzata per ulteriori attività culturali legate al tema della valorizzazione dell’enogastronomia santarcangiolese.