Sabato 07 Dicembre20:18:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Uno bianca, incontro con Mancuso, Veltroni e Lucarelli su odio e falsi misteri a Rimini

Attesi anche Daniele Paci (magistrato), Vladimiro Satta (storico), Armando Spataro (ex procuratore)

Eventi Rimini | 11:38 - 20 Novembre 2019 Uno bianca, incontro con Mancuso, Veltroni e Lucarelli su odio e falsi misteri a Rimini

Che ruolo ha l’odio nella struttura del mondo? È congenito, strutturalmente presente, naturale? Oppure è sopravvenuto, e quindi innaturale? Cosa ha a che fare l’odio con la logica della vita nel mondo? Sono queste le domande a cui lo scrittore Carlo Lucarelli e il teologo Vito Mancuso proporrà alla fine della sessione pomeridiana del convegno “I falsi misteri d’Italia e il caso della Uno bianca. 25 anni dopo gli arresti” in programma giovedì 21 novembre al teatro degli Atti a Rimini alle 17.30 e poi alle 21.

La riflessione sull’odio, è ciò che unisce l’oggi e il passato della vicenda della banda della Uno bianca che 25 anni fa, il 21 di novembre, fu fermata dalle indagini della Procura di Rimini dopo che per 7 anni fra Emilia Romagna e Marche, in assalti e rapine a caselli autostradali, benzinai, uffici postali, banche e armerie uccise 24 persone e ne ferì 102. Una banda composta quasi per intero, ad esclusione di Fabio Savi, da poliziotti in servizio. La Procura di Rimini, dopo aver valutato e indagato su tutte le piste, concentrò gli sforzi sull’ipotesi che la sanguinaria banda fosse composta da feroci rapinatori, addestrati militarmente, mossi anche da odio razziale, ma motivati soprattutto dalla ricerca del bottino che ammontò a più di 2 miliardi di lire. Nonostante i fatti accertati e le verità processuali non si è mai spento l’eco del “complottismo”.

A raccontare cosa fu la banda della Uno bianca e cosa furono quegli anni carichi di tensione, di sangue e di dolore sarà lo scrittore Carlo Lucarelli che sulla Uno bianca ha scritto e "indagato" e che avrà, anche in questa giornata di studi, il ruolo del conduttore.

La serata allargherà poi l’obiettivo sull’Italia per parlare di falsi misteri e dietrologie. Il teologo Vito Mancuso saà chiamato a riflettere sul tema al fianco di Vladimiro Satta, storico, documentarista ex commissione stragi, e Armando Spataro, ex Procuratore di Torino. Walter Veltroni concluderà i lavori con un ragionamento che lega le varie riflessioni.
 
Il convegno sarà accompagnato da una serie di incontri nei licei di Rimini e Pesaro. Centinaia di ragazzi, che all’epoca non erano ancora nati, hanno già aderito. Per loro il regista Davide Lomma, specializzato nell’educazione all’immagine dei ragazzi, ha realizzato un video di 30 minuti che ricostruisce la storia della banda con materiali d’archivio e interviste inedite.

Organizza l'associazione culturale J.F. Kennedy in collaborazione con l’Istituto per la storia della Resistenza e con il patrocinio del Comune di Rimini e della Regione Emilia-Romagna. C'è anche il sostegno di Coop Alleanza 3.0.