Giovedì 25 Febbraio08:27:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, altri due milioni di euro per rifare l'edificio della scuola elementare Ferrari

In totale il Comune investirà circa 5 milioni: "ricostruiremo una scuola efficiente e moderna"

Attualità Rimini | 13:00 - 19 Novembre 2019 La scuola Ferrari di Rimini La scuola Ferrari di Rimini.

Questa mattina (martedì 19 novembre) in V commissione consiliare si è affrontato il tema delle variazioni di bilancio. Novità più significativa lo stanziamento di altri due milioni di euro per il restyling della scuola elementare Ferrari in via Gambalunga, "al fine di garantire la ricostruzione di una scuola efficiente, da alte prestazioni e moderna", come evidenziato dall'amministrazione comunale. Il finanziamento complessivo sarà di quasi cinque milioni di euro (900.000 euro finanziati dal Ministero dell'Istruzione): lavori al via nel 2020, con la demolizione e la ricostruzione del plesso scolastico, con gli stessi volumi, ma, spiega l'amministrazione comunale, "con una dotazione tecnologica, strutturale, energetica moderna e scelte architettoniche e didattiche innovative, in grado di rispondere alle esigenze di un polo scolastico numeroso, che conta oltre 180 bambini".

L'edificio, a risparmio energetico e a ridotto impatto ambientale, ospiterà due cicli a tempo pieno della scuola primaria, due sezioni della Scuola per l'Infanzia "Via Gambalunga" e comprenderà un "civic center", aule e laboratori che, come già avviene oggi, potranno essere utilizzate da associazioni culturali e cittadine. Sarà inoltre completo di servizi, locali, uffici, parti comuni, mensa e palestra.

"La progettazione dei nuovi spazi interni ed esterni all'edificio sarà improntata secondo criteri adattabili alle esigenze didattiche e organizzative della scuola moderna, superando il concetto di organizzazione didattica basata sul modello della lezione frontale e proponendo invece spazi modulari, in grado di rispondere a contesti educativi diversi. Saranno quindi ambienti flessibili e funzionali ai sistemi di insegnamento e apprendimento, integrati con spazi informali e di relax", rimarca l'amministrazione comunale. 

< Articolo precedente Articolo successivo >