Domenica 07 Marzo12:26:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il pensiero di Aby Warburg inaugura il nuovo ciclo de "I Maestri e Il Tempo"

Prima data venerdì 15 novembre alle 17,30 nel Salone delle Feste di Palazzo Buonadrata a Rimini

Attualità Rimini | 13:41 - 14 Novembre 2019 Nuovo ciclo di incontri culturali  "I Maestri e Il Tempo" Nuovo ciclo di incontri culturali "I Maestri e Il Tempo".

Sarà lo storico dell’arte Maurizio Ghelardi, docente alla Scuola Normale Superiore di Pisa e allo IUAV di Venezia, a tenere a battesimo il ciclo autunnale della rassegna culturale I Maestri e il Tempo, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini in collaborazione con la Biblioteca Gambalunga, che quest’anno celebra il grande anniversario dei 400 anni dalla sua nascita.

Prima data domani, venerdì 15 novembre alle 17,30, nel Salone delle Feste di Palazzo Buonadrata, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, con “L’immaginario astrologico rinascimentale”. Il professor Ghelardi, studioso della cultura rinascimentale che da anni si occupa del pensiero di Aby Warburg, presenterà il suo nuovo volume Astrologica. Saggi e appunti 1908-1928, edito da Einaudi, che raccoglie i saggi e gli appunti inediti dello storico dell’arte tedesco sul tema astrologico.

L’astrologia come snodo fondamentale tra retaggi ancestrali e nascita della modernità è il filo conduttore degli undici saggi contenuti nel libro, che ripercorrono lo sviluppo del pensiero di Warburg e che toccano anche la cultura artistica, filosofica e religiosa malatestiana.

Sono questi i temi che toccherà Ghelardi. “La riflessione di Warburg sulla storia e sul significato della astrologia non è un tema che può essere considerato autonomamente all'interno delle ricerche dello studioso amburghese – spiega lo storico d’arte -. La prima parte dell’incontro sarà dunque dedicata a tracciare le linee di fondo della biografia intellettuale di Warburg. Nella seconda parte affronteremo direttamente il tema della astrologia concepita come coesistenza di due diversi strumenti per l'orientamento spirituale: il segno e l'immagine. L'astrologia è infatti per Warburg matematica e allo stesso tempo anche idolatria e antropomorfizzazione della realtà. Il passaggio da una concezione dell'astrologia come riflesso di una visione di un universo chiuso all'idea di un universo infinito in cui l'uomo è costretto e orientarsi attraverso il suo pensiero costituirà il momento conclusivo di questa conferenza”.

A coloro che acquisteranno a prezzo speciale il volume sarà fatto omaggio, fino ad esaurimento scorte, del prezioso libro d’arte, “Il Tempio della Meraviglia. Gli interventi di restauro al Tempio Malatestiano per il Giubileo (1990-2000)”, a cura di Cetty Muscolino e Luca Canali (Alinea, 2008).

Il ciclo di incontri “Il Codice celeste. L’Astronomicon di Basinio e la cultura del Rinascimento” proseguirà con altri tre appuntamenti in scena a Palazzo Buonadrata che si concluderanno sabato 14 dicembre.

La rassegna è patrocinata dall’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna e dall’Ufficio Scolastico Riminese che, con il MiUR, riconosce la partecipazione al ciclo come crediti per la formazione del personale docente. Il Ciclo “I Maestri e il Tempo” si svolge grazie al contributo di Centro Stampa Digitalprint e Hotel Napoleon.

< Articolo precedente Articolo successivo >