Sabato 07 Dicembre07:15:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Alla cena spettacolo del Top Club ospite l'ex calciatore Moris Carrozzieri

L'ex difensore di Sampdoria e Palermo festeggerà i 39 anni nel locale di viale Regina Margherita

Sport Rimini | 21:59 - 13 Novembre 2019 Carrozzieri contro Ibrahimovic ai tempi del Lecce Carrozzieri contro Ibrahimovic ai tempi del Lecce.

Venerdì 15 novembre proseguono al Top Club di Rimini le serate con cena spettacolo, che per l'occasione avranno un prestigioso ospite del mondo dello sport: l'ex calciatore Moris Carrozzieri festeggerà infatti il suo 39esimo compleanno nel locale di viale Regina Margherita. Oltre duecento partite tra i professionisti, tra le sue squadre Atalanta, Palermo e Sampdoria, Carrozzieri ha abbandonato il mondo del calcio dedicandosi anima e corpo all'imprenditoria, aprendo locali e negozi in tutt'Italia, soprattutto nelle Marche. Ma per festeggiare il compleanno ha scelto Rimini e ha scelto il locale dei fratelli Antonio, Franco e Maurizio De Luca, dal 1991 punto di riferimento della ristorazione made in Rimini e nei tempi recenti protagonista della movida grazie alla sua anima, Mario Fucili. Movida che torna ad attirare i calciatori, come accadeva in Riviera ai tempi d'oro di fine anni '90 e primi anni 2000. "La Riviera romagnola è sempre stata un punto di ritrovo anche d'estate per noi calciatori. Ora c'è il Top Club, uno dei locali più in. Con Mario (Fucili, n.d.r.) c'è un'amicizia di lunga data, bello ritrovarsi". Al Top Club lavora un ex compagno di squadra di Carrozzieri, Simone Confalone. Alla festa saranno attesi diversi ex calciatori: "Ci saranno diversi miei ex compagni ai tempi della Sampdoria e anche Gianluca Pagliuca". Oggi Confalone è un imprenditore di successo: ha aperto bar, ristoranti, negozi di abbigliamento, dopo aver appeso le scarpe al chiodo e abbandonato il mondo del calcio. Un mondo che non gli manca: "Mi manca lo spogliatoio, l'atmosfera dello spogliatoio, le battute, gli scherzi, come nascondere le scarpe ai compagni. Il campo invece non mi manca. La serie A di oggi è povera di campioni, quella a cui preso parte io era tutta un'altra cosa. A parte Cristiano Ronaldo non ci sono campioni. Una volta c'erano Nedved, Del Piero, Totti, Baggio, Ronaldinho, Ibrahimovic, Kakà, Shevchenko, Cassano...".