Sabato 07 Dicembre15:30:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Rimini Calcio, sconfitta shock al Neri: l'Arzignano passa 2-0

I biancorossi sprecano due occasioni con Gerardi, poi subiscono due reti nella ripresa

Sport Rimini | 20:15 - 17 Novembre 2019 Ferrani anticipa l'ex compagno Piccioni Ferrani anticipa l'ex compagno Piccioni.

Rimini - Arzignano 0-2


RIMINI (3-5-2) Scotti; Oliana (1' st Scappi), Ferrani, Nava; Finizio (15' st Bellante), Lionetti (1' st Arlotti), Palma, Montanari, Silvestro; Zamparo, Gerardi (1' st Candido, 29' st Pari).
In panchina: Santopadre, Sala, Picascia, Mancini, Angelini, Pecci, Santarini.
All. Cioffi.
ARZIGNANO (4-3-1-2) Tosi; Tazza, Bonalumi, Bigolin, Pasqualoni (29' pt Barzaghi); Perretta, Maldonado, Valagussa; Pattarello (41' st Hoxha); Piccioni (33' st Cais), Rocco (33' st Anastasia).
In panchina: Faccioli, Amatori, Antoniazzi, Ferrara, Bozzato, Russo, Flores, Bachini.
All. Colombo.

ARBITRO: Marotta di Sapri (assistenti Bocca di Caserta e Caso di Nocera).
RETI: 23' st Bonalumi, 27' st Rocco
NOTE: ammoniti Finizio, Tosi, Silvestro, Maldonado

IL MIGLIORE: Ferrani 6. Quanto meno fino al momento del tracollo, a metà ripresa, è stato l'unico ad arginare gli attacchi (peraltro non particolarmente convinti) dell'Arzignano. Ed è l'unico a sfiorare il gol nella ripresa.

IL PEGGIORE: Gerardi 5. Pesano i due errori del primo tempo. Avesso messo dentro una delle due occasioni, la partita avrebbe avuto un esito diverso.

Clamoroso al Romeo Neri, l'Arzignano supera 2-0 il Rimini e apre la crisi dei biancorossi. Prestazione negativa, quella dei biancorossi di Cioffi, la cui panchina è ora a rischio. Nel primo tempo, contro un avversario piuttosto modesto, il Rimini ha sprecato due clamorose occasioni con il suo uomo di punta, Gerardi. Al 28' l'attaccante ha messo di testa fuori su corner di Palma, cinque minuti dopo invece da due passi ha sparato alto col mancino dopo una torre di Zamparo e dopo una clamorosa incertezza del marcatore e del portiere avversario. Gerardi ha però dovuto lasciare il campo a inizio ripresa. Cioffi ha così rivoluzionato il Rimini inserendo Arlotti, Candido e Scappi, sostituendo anche il deludente Lionetti e Oliana. I biancorossi però non hanno praticamente costruito una sola occasione e a poco è servito l'ingresso di Bellante per Finizio. L'Arzignano trovava il gol al 23' con un tocco di Bonalumi su punizione battuta dallo specialista Maldonado. Quattro minuti dopo Candido infortunato perdeva palla, immediata ripartenza con un lancio lungo a pescare Rocco, bravo ad anticipare l'uscita di Scotti e a scavalcarlo con un tocco di destro. Il Rimini ha sfiorato il gol della bandiera sempre su calcio d'angolo, con un colpo di testa di Ferrani respinto sulla linea, dopo un'uscita a vuoto dell'insicuro Tosi. La reazione dei biancorossi non c'è stata. E ora arriva la trasferta in casa di un Padova in difficoltà.