Sabato 07 Dicembre15:23:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, il dg Mercuri: 'Prestazione indegna, la società si scusa coi tifosi'. Cioffi in bilico

Il dirigente: 'Revocati i permessi ai giocatori, tutti a disposizione. Tutto può succedere'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 21:41 - 17 Novembre 2019 Il dg del Rimini Marco Mercuri (in gallery Alberto Colombo, allenatore Arzignano) Il dg del Rimini Marco Mercuri (in gallery Alberto Colombo, allenatore Arzignano).


Potrebbe essere al capolinea l'avventura di mister Renato Cioffi sulla panchina del Rimini. Nulla è stato deciso, domani sarà giorno di riflessioni collettive. La società parlerà con lo staff tecnico, si analizzerà la situazione. Grassi ha sempre detto che non avrebbe combiato allenatore scottato dalle precedenti esperienze, ma il tonfo casalingo - il terzo della stagione - potrebbe fargli cambiare idea. Alle porte un calendario infame: trasferta a Padova, derby col Ravenna, trasferta a Piacenza, match in casa con la Triestina. Si pensava di poter girare al 20: una utopia. Al calendario va aggiunta la fragilità della squadra ora oltre che tecnica diventata anche mentale. Se non ci fossero stati i capitomboli di quasi tutte le squadre in zona salvezza - l'Imolese non ha giocato - la situazione sarebbe drammatica.
Dopo lo 0-2 contro l'Arzignano a prendere la parola in sala stampa è il segretario e dg Marco Mercuri. A lui ha affidato il presidente Grassi a mezzo telefono l'incarico di scusarsi con tifosi visto che il ds D'Agnelli è squalificato e Screpis non è tesserato.
“I giocatori restano a disposizione, sono revocati tutti permessi – spiega Mercuri – Oggi non avremmo dovuto sbagliare partita e invece l'abbiamo sbagliato e non mi riferisco all'aspetto tattico e tecnico quanto all'atteggiamento della squadra. La società ci mette la faccia e chiede scusa a tutti. Il Rimini è stato protagonista di una prestazione indegna”.
Cioffi è esonerato?
“No, per il momento. Domani valuteremo tutto con lo staff tecnico. La situazione è in divenire, può succedere di tutto”.
Dai tre under a squadra over. Perché?
“Si sono fatti male Gerardi e Oliana, i cabi erano obbligati. Poi si è infortunato anche Candido. Comunque gli under in questo contesto sono il problema minore. Avremmo dovuto vincere e non lo abbiamo fatto, anzi abbiamo perso per la terza volta in casa, uno scontro diretto”.
Per la cronaca in tribuna c'erano i tecnici Angelini e Cuttone, ma in caso di esonero in pole position pare esserci Roberto Cevoli.


ASCOLTA L'AUDIO