Venerd́ 15 Novembre09:58:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, buona prova ma non basta: la Samb passa 2-0

Per un'ora i biancorossi tengono testa ai marchigiani, che però sfruttano la maggior qualità degli uomini d'attacco

Sport Rimini | 19:09 - 10 Novembre 2019 Roberto Candido, buona la sua prestazione al Riviera delle Palme Roberto Candido, buona la sua prestazione al Riviera delle Palme.

Sambenedettese - Rimini 2-0


SAMB (4-3-3): Santurro - Rapisarda, Biondi, Di Pasquale (88' Carillo), Gemignani - Gelonese, Angiulli, Frediani - Volpicelli (91' Brunetti), Cernigoi, Orlando (58' Di Massimo).
In panchina:  Raccicchini, Trillò, Zaffagnini; Bove, Piredda, Garofalo, Panaioli.
All. Montero.
RIMINI (3-5-2): Scotti - Scappi, Ferrani, Picascia - Nava, Cigliano, Montanari, Candido (74' Zamparo), Silvestro (86' Pari) - Ventola (74' Arlotti), Gerardi (86' Bellante).
In panchina: Sala, Santopadre; Finizio, Oliana; Lionetti, Angelini, Pecci.
All. Cioffi.

ARBITRO: Santoro di Messina (Assistenti: Madonia di Palermo e Lalomia di Agrigento).
RETI: 69' Di Massimo (S), 82' Frediani (S).
NOTE: espulso Cigliano, ammoniti Di Pasquale, Angiulli, Di Massimo, Picascia. Recupero 2'+3'. 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Il Rimini non riesce a sfatare il tabù del Riviera delle Palme, subendo la tredicesima sconfitta su ventidue partite ufficiali (le altre 9 sono finite in parità) giocate contro la Sambenedettese. I rossoblu di Montero portano a casa i tre punti con una vittoria per 2-0 che premia il forcing a metà ripresa, complice anche l'ingresso di un determinante Di Massimo, voglioso di mettersi alle spalle tre giornate di squalifica. Il Rimini, tornato alla formula dei tre under, ha destato una buona impressione per un'ora di gioco. Ha fatto la consueta partita prudente, affidandosi alle ripartenze, ma non ha sfruttato la buona verve degli esterni Silvestro e Nava, né alcune buone giocate di Candido. Nel primo tempo c'è stato solo un colpo di testa di Montanari e un tiro di Ventola da fuori area deviato peraltro da Silvestro. Scotti sull'altro versante invece è stato decisivo su Gelonese e Cernigoi. A inizio ripresa il Rimini sembrava pronto a ribattere colpo su colpo, invece dal 60' la Sambenedettese ha aumentato la pressione e complice il solito calo dei biancorossi, ha portato a casa i tre punti. Al 69' Scappi si è fatto "bruciare" da Di Massimo e nel finale, dopo l'espulsione di Cigliano (nono rosso stagionale per il Rimini), Frediani ha chiuso la partita mettendo il suggello a una prestazione di alto livello. Tanta la qualità messa in campo dalla Samb, anche se nella prima frazione Angiulli ha perso alcuni palloni sanguinosi. A organico pieno, Montero può dire la sua in chiave playoff. Le assenze hanno invece portato a quattro sconfitte consecutive, un ciclo negativo interrotto con i tre punti odierni. 


Pagelle


SCOTTI 6: nel primo tempo tre parate decisive (pregevole quella di istinto su Gelonese). Sicuro nelle uscite, poteva fare meglio sul gol del raddoppio. Ma la partita era già in mano alla Samb.
SCAPPI 5: la Samb spinge con insistenza nella prima parte di gara dalle sue parti, come era già avvenuto con il Modena. Poi sembra riprendersi, anche grazie alla crescita di Nava. Ma nella ripresa si perde Di Massimo sul gol e non fa bella figura neppure sul raddoppio di Frediani.
FERRANI 6.5: un salvataggio di testa sottoporta su cross dello scatenato Rapisarda, sicuro come sempre in fase di impostazione. 
PICASCIA 6: bene nel primo tempo, complice anche la buona verve di Silvestro. Chiude deciso su Gelonese, sbaglia qualcosa in impostazione, ma si dimostra complessivamente sicuro. 
NAVA 6.5: nella prima parte di gara la Samb spinge con insistenza dalle sue parti, poi è lui a rispondere con alcune buone incursioni. La migliore è quella però della ripresa, quando si accentra sul sinistro, dopo uno splendido dribbling, andando al tiro e guadagnando un calcio d'angolo prezioso.
CIGLIANO 5: il carattere non gli manca, non si nasconde nelle fasi critiche della partita, cerca anche la giocata, sbagliando poi inevitabilmente a causa dell'inesperienze. Ma pesa, sul suo bilancio, il doppio cartellino giallo.
MONTANARI 5.5: gioca al posto di Palma, con compiti ovviamente diversi: spezzare il gioco avversario, giocare palloni semplici e ripartire. Buon primo tempo, ma solito calo nella ripresa. 
CANDIDO 6.5: nel suo primo tempo c'è un lancio alla Pirlo per Nava e lampi di calcio di qualità. Nella ripresa sfiora il gol al termine di un assolo personale. Come dicevano gli anziani, gli mancano sempre due soldi per fare una lira.
SILVESTRO 6.5: primo tempo tambureggiante, avvia un contropiede con uno splendido dribbling. Bravissimo a recuperare palla sulla trequarti avversaria e a servire Ventola. Cala nella ripresa, contestualmente alla crescita di Rapisarda.
GERARDI 5.5: un bell'assist per Candido, anticipato però da Biondi, è quanto di meglio ha fatto in questa partita. 
VENTOLA 5.5: prova il tiro in un paio di circostanze, ma senza particolare fortuna. Generoso nei ripiegamenti. 
ARLOTTI, ZAMPARO, BELLANTE, PARI s.v.
All. CIOFFI 6: il Rimini ha giocato una buona gara, ma per l'ennesima volta è calato nella ripresa (o sono cresciuti gli avversari?) e questa volta l'espulsione è arrivata solo sull'1-0 (ma anche finendo in undici,  l'impressione è che il Rimini non avrebbe potuto pareggiare). La squadra copre bene gli spazi in difesa, avvia buoni contropiedi, ma alla fine il tanto lavoro sporco a cui sono chiamati gli attaccanti finisce per incidere sulla creazione di palle gol. Comunque sufficiente: giocatori come Frediani e Di Massimo non ce li ha, inoltre giocare con gli Under indebolisce la squadra. 

SAMBENEDETTESE: Santurro s.v., Rapisarda 7, Biondi 6.5, Di Pasquale 6 (Carillo s.v.), Gemignani 6.5, Gelonese 6.5, Angiulli 5.5, Frediani 7.5, Volpicelli 6.5 (Brunetti s.v.), Cernigoi 6, Orlando 6.5 (Di Massimo 7), all. Montero 6.5.

Riccardo Giannini