Venerd́ 06 Dicembre14:44:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pulizie alla stazione ferroviaria di Rimini, lavoratori lasciati senza stipendio

Il confronto tra la cooperativa e i sindacati non ha ancora portato a una soluzione

Attualità Rimini | 13:34 - 08 Novembre 2019 Stazione ferroviaria di Rimini Stazione ferroviaria di Rimini.

Trentasette addetti alla pulizia delle stazioni ferroviarie dell'Emilia Romagna, sei a Rimini, senza stipendio. E' una nuova situazione di disagio economico evidenziata da Massimo Bellini, segretario generale Filt Cgil Rimini. Il servizio di pulizia è stato appaltato, in Toscana ed Emilia Romagna, dal consorzio Manital alla cooperativa Mr. Job, i cui rappresentanti hanno dichiarato di non essere in grado di pagare più stipendi, dopo aver corrisposto la prima mensilità ad agosto e parte della seconda mensilità, riferita al mese di settembre. Mercoledì 6 novembre i sindacati hanno avuto un confronto con la cooperativa al Ministero del Lavoro, al quale però erano assenti i rappresentanti di Rete Ferroviaria Italiana e Grandi Stazioni, convocati formalmente dal Ministero, spiegano i sindacati, "in quanto tenuti al pagamento degli stipendi insoluti". L'incontro si è dunque concluso senza una soluzione conciliativa, anche se la Cooperativa si è impegnata a pagare tutto lo stipendio di settembre in data lunedì 11 novembre. I sindacati, che hanno inviato una lettera a Rfi, a Grandi Stazioni e al Gruppo Ferrovie dello Stato per il pagamento degli stipendi di ottobre, vigilano e annunciano possibili mobilitazioni.