Venerd́ 06 Dicembre14:16:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tennis, Andrea Picchione sconfitto in finale nel future di Tabarka

Galimberti: 'Ha giocato un grande torneo, punto di partenza in prospettiva futura'

Sport Repubblica San Marino | 14:10 - 04 Novembre 2019 La premiazione di Andrea Picchione La premiazione di Andrea Picchione.


Si ferma solo a un passo dal trionfo la splendida cavalcata di Andrea Picchione nel “Magic Tours”, torneo Itf Future di Tabarka (15.000 dollari, terra). In quella che era la sua prima finale a livello individuale nel circuito professionistico il giocatore della San Marino Tennis Academy ha ceduto per 6-4 4-6 6-4, dopo due ore e 32 minuti di lotta, al 17enne rumeno Nicholas David Ionel, numero 7 del seeding, bravo a recuperare dall’1-4 nel set decisivo per poi conquistare il suo quarto titolo Itf in questa stagione. “Il vantaggio per 4-1 al terzo può lasciare qualche rimpianto ma devo dire che in quel momento il giovane avversario ha alzato il livello – commenta coach Giorgio Galimberti, che accompagnava Picchione in questa trasferta in Tunisia - confermando di essere uno junior dalle notevoli prospettive e sicuramente in fiducia, avendo vinto altri tre Futures quest’anno, due in Romania e uno proprio a Tabarka. Andrea ha disputato una grande settimana a coronamento di una stagione tutta in crescendo. E questo risultato deve essere per lui, in termini di convinzione e consapevolezza, un punto di partenza in vista del prossimo anno”.
In effetti sui campi tunisini il 21enne aquilano ha messo in fila tutti giocatori meglio classificati di lui nel ranking: all’esordio Lorenzo Bocchi, sesta testa di serie, al secondo turno il rumeno Petru-Alexandru Luncanu, nei quarti il francese Mathieu Perchicot, numero 444 Atp (quindi oltre mille posizioni davanti a Picchione) e secondo favorito del tabellone, e in semifinale l’ungherese Peter Nagy, terza testa di serie.
Picchione a Tabarka è giunto in semifinale anche in doppio, in coppia con Gabriele Maria Noce grazie ai successi per 6-1 4-6 10/4 su Corino/Kunz (Ita/Sui) e per 6-4 6-3 su Arreche/Nagy (Arg/Hun), prima testa di serie, per poi cedere 7-5 6-4 ai rumeni Ionel/Luncanu.