Mercoledý 20 Novembre06:52:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio D: Longobardi fa esultare la Savignanese, corsara sul campo della Vigor Carpaneto (1-2)

Tamagnini porta in vantaggio i gialloblu, pari di Zazzi e guizzo finale del bomber

Sport Savignano sul rubicone | 19:36 - 03 Novembre 2019 L'esultanza dei giocatori della Savignanese sul campo della Vigor Carpaneto L'esultanza dei giocatori della Savignanese sul campo della Vigor Carpaneto.

Vigor Carpaneto - Savignanese 1-2


VIGOR CARPANETO: Lassi, Rossini M., Barba (68’ Favari), Abelli, Mastrototaro, Confalonieri, Fittà (88’ Giannini), Zazzi, Bruno, Rantier (59’ Rivi), Galazzi. (A disposizione: Dieye, Rocchi, Zuccolini, Brizzolara, Manna, Piscicelli). All.: Rossini S.
SAVIGNANESE: Mordenti, Rossi, Cola, Giacobbi, Miori, Tamagnini, Guidi, Brighi, Manuzzi F., Peluso (46’ Gadda), Longobardi.  (A disposizione: Giannelli, Battistini, Tisselli, Poggi, Cristiani, Torsani, Scarponi, Manuzzi R.). All.: Farneti.

ARBITRO: Delnotaro di Verbano Cusio Ossola (assistenti Mirarco di Treviso e Pinna di Pinerolo)
RETI: 57’ Tamagnini (S), 73’ Zazzi (V), 86’ Longobardi (S)
NOTE: spettatori 120, ammoniti Abelli, Mastrototaro (V), Brighi (S). Recupero 0’ e 4’.

Al fischio d’inizio, tris di assenze per la Vigor, orfana dei giovani centrocampisti Rossi e Romeo; non ce la fa anche l’esperto difensore Bini (infiammazione al ginocchio). Così nel 3-5-2 è Mastrototaro a retrocedere nel terzetto arretrato, mentre spazio a Fittà a centrocampo. Savignanese, invece, schierata con il 4-4-2 con Longobardi-Peluso tandem avanzato.

Pronti, via e al 3’ il Carpaneto ha subito una grande occasione, ma Barba sul secondo palo svirgola sulla punizione dalla sinistra di Mastrototaro. Tre minuti dopo, i romagnoli sono pericolosi con un corner dalla sinistra, con una spizzata all’indietro di Bruno che scheggia la parte superiore della traversa. La Vigor prova a spingere con l’asse Galazzi-Rantier: al 13’ cross del giovane esterno e incornata del francese, poi  poco dopo Giacobbi salva in extremis. Il copione si ripete anche dopo la mezz’ora, ma l’attaccante di casa viene anticipato per un soffio, salvo poi concludere di prima intenzione al 36’ dopo la discesa da applausi di Barba sulla sinistra, ma il tiro è centrale.

Lo stesso terzino di casa ha una ghiotta chance per l’1-0 al 3’ della ripresa ma calcia clamorosamente alto. Scampato il pericolo, i gialloblù romagnoli si rendono pericolosi al 54’ con un tiro a girare di Tamagnini, con Lassi bravo a distendersi e a deviare in corner. Tre minuti dopo, però, il numero uno della Vigor – dopo aver respinto il tiro del nuovo entrato Gadda – deve arrendersi al nuovo tiro di Tamagnini su cross di Guidi.

La beffa non spegne la squadra di Rossini, che però perde al 59’ Rantier per infortunio. Dentro Rivi, ma è Bruno a provarci al 67’ dalla distanza (parato). La pressione di casa viene premiata al 73’ quando una punizione di Mastrototaro viene respinta in modo non impeccabile da Mordenti, con Zazzi che sigla l’1-1. Tre minuti dopo, il centrocampista della Vigor potrebbe raddoppiare ma spreca, mentre è ancora Bruno a provarci con due occasioni al 76’ e al 78’. Quando il match sembrava destinato alla parità, all’86’ il secondo gol ospite: corner dalla destra e sigillo dell’ex Parma Longobardi.

A cura di ufficio stampa Vigor Carpaneto