Mercoledý 20 Novembre19:21:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, al Palacongressi torna il Concerto per la Vita con doppio appuntamento

Domenica 3 novembre dalle 16, in scena Gladys Rossi, Maurizio Leoni, Davide Cavalli. Presenta Patrizia Deitos

Eventi Rimini | 11:39 - 31 Ottobre 2019 I promotori del Concerto per la Vita I promotori del Concerto per la Vita.

Il Concerto per la Vita raddoppia. L’ottava edizione della giornata che i club service del territorio dedicano alla ricerca sulle malattie neurodegenerative e in particolare alla Corèa di Huntington, propone un nuovo format per aderire alle tante richieste di incontrare più a lungo Elena Cattaneo, senatrice a vita e ricercatrice di fama mondiale, sempre presente al concerto in questi anni.


Domenica 3 novembre si comincerà quindi alle 16.00 alla sala anfiteatro del palacongressi di Rimini, con l’incontro dal titolo Malattie neurodegenerative: la ricerca non si ferma mai! Sessanta minuti utili a fare il punto sull’attività di ricerca condotta dal Stem Cell Biology and Pharmacology of Neurodegenerative Disease, il laboratorio diretto dalla prof.ssa Elena Cattaneo.

 

A seguire, alle 17.30, il concerto Lo giurai, la vincerò con l’esibizione della soprano Gladys Rossi, il baritono Maurizio Leoni ed il pianista Davide Cavalli. Presenterà la serata Patrizia Deitos.

Il programma prevedere brani dalle opere verdiane Il Trovatore e Un ballo in maschera e del Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini.


“Rimini sta guadagnando rapidamente terreno fra le sedi stabili per la rappresentazione di opere – dice Gladys Rossi – e la riapertura del Galli ha portato un contributo determinante. Ma è necessaria una sempre maggiore diffusione della conoscenza delle arie per consolidarne la conoscenza, quindi credo sia davvero un grande contributo l’impegno che gli organizzatori del Concerto per la Vita si sono presi, ossia la presentazione dei testi delle opere mentre gli artisti sono sul palco”.

 

Grazie ai successi delle precedenti sette edizioni sono stati raccolti centomila euro, destinati a finanziare borse di studio a favore di giovani ricercatori all’opera nel laboratorio Stem Cell Biology and Pharmacology of Neurodegenerative Disease e nelle strutture di ricerca che collaborano con il laboratorio.

Il Concerto per la Vita è promosso dai club service del territorio, coinvolti dal Rotary per raccogliere fondi da destinare alla ricerca sulla Corea di Huntington e, più in generale, sulle malattie genetiche.

Insieme ai Rotary Club del territorio promuovono il Concerto per La Vita Lions Club, Club 41, Soroptimist, Ladies Circle, Agora, Inner Wheel, Round Table, Rotaract e Interact. Il concerto ha il Patrocinio del Comune di Rimini.

I biglietti, dal costo 15 euro, sono acquistabili direttamente al Palacongressi di Rimini domenica 3 novembre prima del concerto. Info biglietti: 335.7216314


Gladys Rossi - Ha iniziato lo studio del canto nel 2002 e ha debuttato nel 2004 al Teatro di Busseto in Rigoletto nel ruolo di Gilda. Da quel giorno, ha cantato in tutto il mondo. E’ stata diretta da personaggi del calibro di Placido Domingo, Franco Zeffirelli, Carlo Rizzi, Daniele Abbado, Diego Matheuz, Jonathan Webb…

Pescando nel suo curriculum… ha cantato in Carmen all’Arena di Verona, in Falstaff nel ruolo di Nannetta, al Teatro dell’Opera di Roma, è stata Violetta nella Traviata al Teatro La Fenice di Venezia ed in seguito all’Opernhaus di Zurigo. Ha interpretato Gilda in Rigoletto, Violetta a Salisburgo.

Nel 2015 si è esibita con grande successo al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo insieme a Josè Carreras nell’opera contemporanea El Juez composta da Christian Kolonovits. A Gennaio e Febbraio di quest’anno ha preso parte alle produzioni di Bohème al Teatro San Carlo di Napoli e La Fille du régiment al teatro Giuseppe Verdi di Trieste.


Maurizio Leoni - Ha vinto il primo premio assoluto al Concorso Dino Caravita nella sezione dedicata alla Musica da Camera, esibendosi in diversi concerti, dalla Sala Verdi di Milano a Santa Cecilia di Roma.

E’ componente stabile di 3 formazioni da camera fra le quali il Notschibikitschi Ensemble per tre voci e tre clarinetti. Ha al suo attivo 14 Prime assolute nell’ambito dell’opera contemporanea.

Si è esibito in Italia e all’estero: al Teatro Massimo di Catania, alla Biennale di Venezia, al Regio di Torino, all’Opera di Roma, ma anche a Parigi e a Tokyo. Ha anche svolto attività di attore e regista

Docente di Canto, nel 2006 alla Suwon University in Corea del Sud, dal 2007 presso i Conservatori di Musica di Potenza, Ferrara e Cremona; è stato vocal coach per 4 anni al Festival di Verbier e docente master per professori presso la North-West University in Ladjou in Cina.

 

Davide Cavalli - Musicista eclettico, si è esibito come solista e in formazioni da camera su palcoscenici internazionali
In occasione della cinquantesima Sagra Musicale Malatestiana ha partecipato alla realizzazione del Transitus Animae di Lorenzo Perosi, diretto da Romano Gandolfi.
Per il bicentenario dalla nascita di Giuseppe Verdi, ha partecipato al progetto artistico Echi notturni di incanti verdiani a cura del Ravenna Festival in collaborazione con Rai 1

Dal 2015 è pianista della Riccardo Muti Italian Opera Academy. Nell’Agosto 2017 è stato maestro di sala e assistente musicale per l’allestimento di Aida di Giuseppe Verdi al Festival di Salisburgo diretta da Riccardo Muti con Anna Netrebko nel ruolo della protagonista. E’ pianista residente del Concorso internazionale di Canto Renata Tebaldi della Repubblica di San Marino e Docente di Pianoforte presso il Liceo Musicale Statale di Forlì.