Sabato 23 Novembre01:41:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini-Vis Pesaro 1-0. Mister Cioffi esulta: 'Volevamo a tutti i costi questa vittoria. Che cuore'

Dall'altra parte il tecnico Pavan: 'Li ha salvati Scotti, ci è mancato solo il gol. Meritavamo un punto'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 18:15 - 02 Novembre 2019 L'allenatore del Rimini Renato Cioffi in conferenza stampa L'allenatore del Rimini Renato Cioffi in conferenza stampa.

di Stefano Ferri

Per risorgere il Rimini sceglie le festività dei morti. Era dalla prima giornata che i biancorossi non raccoglievano i tre punti (sempre al Neri, successo sull’Imola), ci sono riusciti alla tredicesima, nel derby contro il Pesaro, stavolta in undici, contro un avversario agguerrito, ben messo in campo (Voltan il più brillante), che ha cercato di giocare sempre la palla, che ha trovato in almeno due occasioni un Scotti insuperabile.
Mister Renato Cioffi, che per l’occasione non ha schierato i tre under – dietro il via libera del presidente Grassi, spiega il ds Rino D'Agnelli  – ha l’aria  più serena: i tre punti gli consentono di rinsaldare la sua panchina che scricchiolava.
 “Volevamo la vittoria a tutti i costi, per noi vale oro – dice – importante per la classifica e per il morale, arrivata grazie anche ad una buona prestazione, contro un avversario agguerrito, temibile, che fuori casa fin qui aveva ottenuto 7 dei 14 punti. E’ vero che loro hanno sfiorato il pari, ma anche noi abbiamo creato tre, quattro situazioni in cui raddoppiare. E poi sottolineo che non eravamo al meglio: avevamo a centrocampo delle defezioni e abbiamo dovuto adattarci”.
Cioffi dedica la vittoria ai ragazzi, dice che vederli stringere i denti e lottare su ogni pallone e su un campo infame come il Neri, è un bel segnale. “Un premio ai tanti sacrifici che facciamo tutti - dice il tecnico – La squadra è stata compatta, ha corso fino all’ultimo: vedere Candido coi crampi rincorrere indemoniato gli avversari fa piacere”.
Dall’altra parte Simone Pavan, il tecnico della Vis Pesaro, sintetizza così il suo portiere: “La differenza l’ha fatta il portiere: Scotti è stato decisivo mentre Bianchini non ha fatto una parata. Le occasioni per pareggiare le abbiamo create, ci è mancato solo il gol. Peccato, perché in una partita non è detto che riesci sempre a creare così tanto, ci è mancato un pizzico di convinzione in più in area, di rabbia. Tra l'altro, oltre alle occasioni vere e proprie, abbiamo messo in mezzo molte palle. Siamo stati bravi a creare ma non a finalizzare. Un vero peccato non portare a casa almeno un punto”.

ASCOLTA L'AUDIO