Venerd́ 06 Dicembre14:40:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, 5-1 al Calbi di Cattolica contro la Berretti sotto gli occhi di Screpis

Nel primo tempo reti di Van Rasbeeck e Zamparo. A riposo Nava e Gerardi. In prova un baby

Sport Rimini | 20:01 - 30 Ottobre 2019 Una fase della partita del Calbi Una fase della partita del Calbi.

Giorgio Screpis, il nuovo responsabile dell’area tecnica e scouting del Rimini, è arrivato di primo mattino in Romagna da Ischia dove si trovava per un periodo di vacanza che ovviamente ha interrotto di buon grado. Il tempo di riposarsi e al pomeriggio eccolo  a Cattolica: al Calbi, infatti, il suo Rimini aveva in programma il test di metà settimana con la Berretti di Cinquetti. Screpis ha preso conoscenza della nuova realtà, ha parlato a lungo col ds D’Agnelli, si è intrattenuto con mister Cioffi, col responsabile del settore giovanile Aldo Righini, coi collaboratori più stretti, ha osservato dalla panchina alcune fasi del match. Alla fine non ha rilasciato dichiarazioni: “Non posso parlare, devo correre dal presidente” ed è salito in macchina per andare alla Grabo. Ma anche più tardi, a sera, non ha detto nulla.
Essendo arrivato l’annuncio ufficiale del suo nuovo incarico al Rimini Calcio a partita in corso, si presume che l’accordo con Grassi – almeno verbale - fosse già in essere almeno dal giorno precedente o forse da lunedì quando il tam tam ha cominciato a correre tra gli addetti ai lavori.
Di certo la definizione - responsabile dell’area tecnica e scouting del club - sembra indicare per lui un compito più importante di semplice consulente del presidente di cui si è parlato alla vigilia. Se le parole hanno un senso, pur nell’ambito di una stretta collaborazione col ds Rino D’Agnelli e col tecnico Cioffi sarà Screpis – pare di capire - a dare l’ultima parola sulle decisioni da prendere, sulle valutazioni, in una parola a governare la navicella biancorossa. Si vedrà lungo il cammino. Intanto, la prima tappa è il derby in cui conta solo un risultato. E' stato detto più volte, ma stavolta è proprio vero.
LA PARTITA A Cattolica è finita 5-1 per la prima squadra: nel primo tempo chiuso 2-0 a segno Van Rasbeeck e Zamparo. Nella ripresa gol di Bellante, Ventola e un autogol sul finire mentre per i baby di Cinquetti, che hanno sbagliato un rigore con Angelini, rete di Manfroni. Non hanno disputato la partita Gerardi (si è allenato a parte) e Nava a scopo precauzionale (affaticamento), Petrovic e Cozzari infortunati.
Nella ripresa nel tridente ha giocato un attaccante in prova da due giorni Giulio Camarlinghi, classe 99, cresciuto nella Fiorentina poi passato al settore giovanile del Livorno, sette presenze in serie D al Como, recentemente in prova alla Reggiana, con molto mercato in serie D. Se ne riparlerà nel dopo derby, ma non pare fare al caso.

RIMINI PRIMO TEMPO (3-5-2): Scotti; Scappi, Ferrani, Oliana; Finizio, Candido, Van Rasbeeck, Palma, Silvestro; Zamparo Arlotti.
RIMINI SECONDO TEMPO (4-3-3): Santopadre; Mancini, Messina, Picascia, Finizio; Montanari, Lionetti, Chiossi; Ballante, Ventola, Camarlinghi.