Mercoledý 20 Novembre19:32:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sant'Agata Feltria festeggia il successo della Fiera del Tartufo, oltre 130mila visitatori

La prima e l’ultima domenica di Fiera, in particolare, hanno fatto registrare sold out come non si erano mai visti

Attualità Sant' Agata Feltria | 11:36 - 30 Ottobre 2019 Piazza Garibaldi a Sant'Agata piena per la fiera del Tartufo Piazza Garibaldi a Sant'Agata piena per la fiera del Tartufo.

Il clima da fine estate che ha piacevolmente caratterizzato le domeniche di ottobre, è stato il migliore alleato degli organizzatori della Fiera nazionale del Tartufo di Sant’Agata Feltria. Almeno 130.000 visitatori hanno felicemente “invaso” il borgo dell’alta Valmarecchia, facendo di questa 35esima edizione della manifestazione, un’edizione da record. La prima e l’ultima domenica di Fiera, in particolare, hanno fatto registrare sold out come non si erano mai visti, con area camper tutta al completo (e sono stati necessari altri stalli nel resto del territorio per contenere i 150 automezzo di ogni domenica), e code – tra l’altro – al panificio Fabbri e allo sportello bancomat.


“Si tratta del risultato di una riqualificazione della Fiera in atto dal 2016 ad oggi. – è il commento finale del presidente Pro-Loco che organizza l’evento, Stefano Lidoni – è il frutto del lavoro appassionato, competente e instancabile del consiglio direttivo della Pro-Loco, che in questi quattro anni di mandato (nel prossimo mese di aprile, l’assemblea sarà chiamata a nuove votazioni, ndr), ha lavorato alacremente”.
Grande attenzione è stata prestata alla ricerca di nuovi espositori e nuovi prodotti (circa 180 gli espositori, provenienti da diverse regioni d’Italia), con particolare sguardo ai prodotti artigianali e di nicchia, “una caratteristica questa che distingue la Fiera fin dalla sua origine, ma che nel corso delle stagioni era stata forse un poco trascurata” rilancia Marco Davide Cangini, del direttivo Pro-Loco.

In questi quattro anni il consiglio direttivo ha approfondito indagini circa la provenienza dei visitatori, cercando di orientarsi su scelte mirate di pubblicità. Pertanto TV, radio, cartelloni, stampa non individuati a caso, ma frutto di attente valutazioni e di una strategia complessiva, culminate con la importante collaborazione in co-marketing con l’azienda OROGEL e pubblicità su reti nazionali come Rai.
“Il gruppo organizzatore, davvero coeso, ha saputo creare le condizioni ideali per la migliore organizzazione, - conclude il presidente Lidoni - frutto anche della stima e della amicizia creatasi, elemento importante per la riuscita della manifestazione, annoverata tra le più importanti d’Italia”.

 

I tre premi organizzati (“Gara dei cani da tartufo”, “Premio miglior tartufo” e “Premio Città di Sant’Agata Feltria”), le mostra, la rassegna musicale collaterale al teatro Mariani, gli spettacoli itineranti, l’iniziativa “Tartufaio per un giorno” che porta nel borgo dell’alta Valmarecchia esperti, curiosi ed appassionati da tutto il mondo (dal Giappone alla Danimarca),

la novità 2019 ristorante totalmente Plastic Free!, il gemellaggio solidale con il Comune di Amatrice e diverse Pro Loco d’Italia, la rassegna enologica “Wine”, sono solo alcuni degli aspetti che rendono la Fiera nazionale di Sant’Agata Feltria un appuntamento unico, originale e imperdibile. Soprattutto grazie alla presenza dell’assoluto protagonista, il tartufo bianco pregiato, di cui Sant’Agata Feltria è una delle poche aree vocate del Paese.

Il comitato direttivo della Fiera dà appuntamento all’edizione n. 36, ottobre 2020. Senza dimenticare che la prossima occasione di incontro è già dietro l’angolo, e per la quale il lavoro della Pro-Loco non si è mai interrotto. “Il Paese del Natale”, l’iniziativa che da 21 anni fa del borgo della Valmarecchia uno dei più apprezzati mercatini di Natale del centro d’Italia. L’edizione 2019 è in programma il 24 novembre, l’1, 8 e 15 dicembre, e si snoda attraverso colori, suoni, enogastronomia, artigianato artistico, idee regalo natalizie, decori raffinati, musica, spettacoli, animazione per i più piccoli, sempre ad ingresso libero. In questa edizione sono previsti nuovi eventi, tra cui: corteo storico (alle 15) e rappresentazione della poesia “La notte santa” di Guido Gozzano dal Teatro Mariani alla Rocca delle Fiabe; presepe vivente dalle 10.30 alle 17; e discesa dell’Angelo dalla Torre dell’orologio del Comune alle 13 e alle 17.