Giovedý 05 Dicembre23:55:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Luce e gas, in Italia si paga più degli altri paesi UE e ora arrivano ulteriori rincari

Nel mese di ottobre, si è registrato un notevole incremento del costo della luce (+2,6%) e del gas (+3,9%)

Attualità Nazionale | 14:50 - 29 Ottobre 2019 Rincari in Italia di luce e gas Rincari in Italia di luce e gas.

Gli italiani sanno bene che la gestione della casa comporta delle spese elevate, specialmente in riferimento alle bollette. Purtroppo va anche detto che la situazione specifica del nostro Paese non va incontro alle famiglie, per via dei continui aumenti in termini di tariffe energetiche. Per averne una conferma, basta prendere come esempio il mese di ottobre, che ha registrato un notevole incremento del costo della luce (+2,6%) e del gas (+3,9%). L’Arera ha evidenziato le cause alla base di questa decisione così impopolare: si tratta di una reazione dovuta all’aumento dei costi delle materie prime e all’andamento del mercato. Sfortunatamente, questi rialzi spingono l’Italia fra i primi paesi nella lista delle nazioni Ue con le bollette più alte, come vedremo fra poco.

Gli italiani pagano di più rispetto agli altri paesi europei

Stando alle rilevazioni ufficiali, in Italia le bollette costano di più rispetto ad altri paesi UE: nello specifico, la nazione tricolore si classifica settima in graduatoria, per quanto concerne le spese energetiche nelle case. La ricerca, condotta da Eurostat, è giunta a questa conclusione mettendo a confronto il prezzo per 100 kilowattora, e in Italia è stata superata la quota di 0,20 euro per kwh (0,12 euro al netto). Questo risultato è dovuto soprattutto alle tasse, che rappresentano da sole il 40% della spesa, ma va detto che in Europa c’è chi sta molto peggio dei cittadini della Penisola. Si parla ad esempio della Scandinavia, ma anche della Germania e del Portogallo, sebbene questa sia comunque una magra consolazione.

Come ridurre i costi in bolletta: alcuni suggerimenti utili

Visti i continui rincari, e alla luce dei dati analizzati poco sopra, ogni famiglia deve rimboccarsi le maniche e imparare a risparmiare sui costi in bolletta. A tal fine è molto importante, tra le varie proposte avanzate dai maggiori player sul mercato, selezionare la migliore tariffa per la luce tarata a seconda delle esigenze di consumo personali, ad esempio prediligendo le offerte a prezzo bloccato. Stesso discorso va fatto in riferimento al gas, dove però conviene scegliere un’offerta che riporti il prezzo all’ingrosso e a parte il costo fisso aggiunto dal fornitore. Il secondo suggerimento riguarda invece alcune attenzioni che possiamo mettere in campo, quando viviamo la nostra abitazione. In primo luogo, gli elettrodomestici vanno usati sfruttando i programmi eco ed è meglio sceglierli con classe energetica alta. In secondo luogo, sarebbe il caso di sostituire le vecchie lampadine con quelle a tecnologia LED, ottime per risparmiare sui consumi elettrici. Che altro possiamo fare? Potremmo ad esempio gestire nella maniera corretta dispositivi come la lavatrice e il forno, tenendoli a debita distanza. Per quanto riguarda il frigo, è importante effettuare una periodica manutenzione, sbrinandolo e controllando lo stato di usura delle guarnizioni.

L’Italia è un Paese molto caro dal punto di vista delle bollette energetiche, ma è comunque possibile rimediare mettendo in pratica i consigli appena visti.