Giovedý 05 Dicembre23:40:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, Cioffi: 'Battere la Fermana è il nostro imperativo. Voglio un match di temperamento'

Ferrani out, difesa con Scappi-Oliana-Nava. In attacco coppia Gerardi-Zamparo

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 13:41 - 26 Ottobre 2019 Renato Cioffi, allenatore Rimini, in conferenza stampa alla vigilia della partita con la Fermana Renato Cioffi, allenatore Rimini, in conferenza stampa alla vigilia della partita con la Fermana.



Domenica prima di due partite casalinghe per il Rimini (ore 17,30), ospite la Fermana di Mauro Antonioli, in estate in predicato di guidare la squadra biancorossa. E' l'occasione per dare impulso alla classifica ora precaria con una vittoria che manca dalla nona giornata. La Fermana ha gli stessi punti in classifica dei biancorossi.

Ferrani non sarà probabilmente della partita, Arlotti sta meglio ma è in dubbio come Van Rasbeeck. In retroguardia saranno Scappi, Oliana e Nava i difensori (Finizio è squalificato). Rientra Zamparo al fianco di Gerardi in attacco. Cigliano e Silvestro dovrebbero essere gli altri due under.


Dice il tecnico Renato Cioffi: “E' una gara importantissima per entrambe le squadre. Per quanto ci riguarda dobbiamo sfruttare al massimo il turno casalingo e, nonostante le difficoltà legate ad infortuni e squalifiche, cercare di migliorare la classifica che così sarebbe più in linea con quanto espresso finora, per poi affrontare il derby col Pesaro con maggiore tranquillità”.

Riguardo agli errori in fase difensiva che anche a Reggio sono costati i primi due gol, il tecnico spiega: “Dobbiamo metterci qualcosa in più in attenzione perché è evidente che una partita giocata dopo il 2-0 in quel modo ti lascia l’amaro in bocca perché vuol dire che senza quei primi venti minuti sottotono avremmo potuto anche vincere. Se facciamo più attenzione può arrivare anche il risultato pieno”.Cioffi, che cosa si aspetta domani dai suoi ragazzi?
“Mi aspetto determinazione, temperamento, quello che abbiamo visto a Reggio Emilia dopo il 2-0. Affrontiamo una squadra che non merita la sua classifica perché ha una rosa importante, si tratta di una squadra tignosa. Siccome noi ci giochiamo molto dobbiamo essere freddi con la testa e molto caldi con i piedi, essere razionali, stare sempre bene in mezzo al campo e quando abbiamo l’opportunità “ammazzare” l’avversario”.Continuano gli errori in fase difensiva...“Dobbiamo fare in modo che gli errori siano molto limitati, non siamo neanche molto fortunati. Il reparto deve fare più attenzione quando non abbiamo possesso palla”.
Il campo come è dopo i nuovi lavori?
"Non è cambiato di molto rispetto al derby, le sue condizioni non sono certo ottimali".




ASCOLTA L'AUDIO