Sabato 14 Dicembre07:05:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Poste, accorpamento tra centri di distribuzione: Cgil Rimini"locali non adeguati"

Diverse le mancanze segnalate dal sindacato che chiede il reperimento di un nuovo reparto

Attualità Rimini | 11:45 - 23 Ottobre 2019 Ufficio postale Ufficio postale.

Poste, dopo l'accorpamento tra il centro di distribuzione Rimini Nord e Rimini Sud la Cgil Rimini denuncia l'inadeguatezza dei locali. L'accorpamento è stato realizzato dal 23 settembre scorso. “L’ostinazione dell’azienda a procedere in tempi rapidi è andata a discapito della derivata qualità del servizio offerto" recita la nota Cgil Rimini "e delle condizioni dei lavoratori che si trovano in estrema difficoltà a svolgere efficacemente ed in maniera efficiente le lavorazioni preparatorie e di consegna del prodotto.”

Queste alcune delle mancanze segnalate dalla Cgil:

Assenza di una pensilina per il riparo dei moto-mezzi, che in caso di pioggia devono essere asciugati dai Portalettere prima dell’utilizzo
Sostanziale assenza di cortili/aree esterne per il ricovero, anche temporaneo di carrelli, muletto e vari contenitori di corrispondenza, che insistono perennemente nell’area interna di lavoro
Mancata rimozione del vecchio impianto di riscaldamento/climatizzazione che accumula polvere, assorbe luce e non consente areazione naturale e perenne degli ambienti spogliatoio
Insufficiente impianto di illuminazione
Mancanza di ascensore/montacarichi per raggiungere gli uffici nell’area soppalcata, tenuto conto dei Lavoratori disabili all’interno del reparto
Infiltrazioni di acqua nella sala portalettere – lato nord, nonostante ripetute segnalazioni nel corso degli anni
Per l’ubicazione logistica del reparto, al fine di raggiungere le zone di lavoro, in particolar modo per i lavoratori provenienti del centro di distribuzione di Rimini Nord, sono necessari attraversamenti della SS 16 Adriatica, che per l’intenso traffico, rappresentano un potenziale pericolo soprattutto per moto e biciclette.  

La Cgil chiede all'azienda di avviare da subito un percorso per reperire un nuovo reparto e, in seguito, avviare il processo dell’eventuale accorpamento di Rimini Nord e Rimini Sud in un locale adeguato.