Sabato 23 Novembre04:02:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Venerdì 25 ottobre Mariama apre al Salone Snaporaz la stagione dei teatri di Cattolica

L'artista, nata in Sierra Leone ma cresciuta in Germania, si esibirà accompagnata da Serge Ananou alla chitarra elettrica e tastiere e Georges Dieme alla batteria

Eventi Cattolica | 14:36 - 22 Ottobre 2019 L'artista Mariama Jalloh L'artista Mariama Jalloh.

Sarà la voce dolce e profonda di Mariama dalla Sierra Leone, che presenta - a pochissimi giorni dall’uscita - il nuovo album Love, Sweat and Tears, unica data in Romagna, ad inaugurare la nuova stagione dei teatri di Cattolica. L’appuntamento è venerdì 25 ottobre al Salone Snaporaz (ore 21,15) con il concerto in cui l’artista, nata in Sierra Leone ma cresciuta in Germania, si esibirà accompagnata da Serge Ananou alla chitarra elettrica e tastiere e Georges Dieme alla batteria.
Love Sweet and Tears, uscito il 20 settembre scorso, è il secondo album dell’artista, auto prodotto con Manuel Schlindwein, ispirato dai suoi viaggi attraverso l’Europa e l’Africa e dai suoi incontri, professionali e personali. Parte di una continua ricerca verso la libertà e l’indipendenza artistica, le quattordici canzoni del disco creano un’escursione sonora nell’anima del folk, della musica elettronica e dell’R&B contemporaneo.
Il titolo parla da sé. “In realtà è tutto amore, sudore e lacrime” - spiega Mariana - . “Il singolo Raindrops appartiene alla parte delle lacrime dell’album. La canzone descrive uno stato di confusione, solitudine e tristezza ma nel mezzo di questi sentimenti cupi c’è sempre una voce che ci parla – anche il dolore ha la sua ragion d’essere. Ci può dire cos’è sbagliato nelle nostre vite e dove abbiamo bisogno di un cambiamento – sempre che stiamo ad ascoltarla. Se uno riesce ad affrontare sentimenti spiacevoli senza provare a reprimerli o a correre via, una crisi può diventare un nuovo inizio. I fiori accolgono la pioggia in modo da sbocciare ancora. Alla fine dipende tutto dalla nostra attitudine. C’è una citazione che dice: ‘Alcune persone sentono la pioggia – altre si bagnano soltanto’.”
Con audacia Mariama si confronta con l’astrazione più popolare del mondo, l’amore,  si interroga su questo e altri temi attraverso i suoi testi, arricchiti da passaggi parlati che offrono ulteriori scorci della sua visione della vita. Le sue canzoni passano da melodie morbide e melanconiche a canzoni vibranti e danzabili che racchiudono il soul-folk acustico e R&B elettronico.
Mariama attualmente vive a Parigi, lì ha incontrato la maggior parte dei musicisti che suonano in questo album, inclusi il percussionista Gerorges Diémé (batteria, cajon, congas e udu), Abdoulaye Kouyaté (kora e chitarra), Jean-Baptiste Soulard (tastiere e sintetizzatori), Wendy Milton (piano) e il bassista Hilaire Penda (che ha suonato con Susheela Raman, Tony Allen, Salif Keita, Youssou N’dour e altri). Altri musicisti hanno partecipato alla realizzazione del disco: il chitarrista Sékou Bembeya (una leggenda vivente del patrimonio musicale Guineano, conosciuto anche come Diamond Fingers), Ballaké Sissoko (kora), Vincent Ségal (violoncello), e il cantante tedesco Soufian Tsunami (presente nella canzone Never Mind). I brani Coffee and Wine e Nature Boy vedono la partecipazione di Leif Bräutigam alla chitarra, noto componente della band di Akua Naru.

Mariama

Mariama Jalloh è nata a Freetown, Sierra Leone nel 1986 ma è cresciuta a Colonia, in Germania. Attratta dalla musica fin dalla tenera età, ha cantato in cori e musical, ha poi cominciato a comporre canzoni sulla chitarra della madre. Ha mosso i primi passi verso la carriera musicale sotto la guida del musicista e attivista tedesco-nigeriano Adé Bantu, che l’ha introdotta alla scena tedesca tramite i suoi progetti Brothers Keepers, Afrobeat Academy e Afropean Express. Ha poi lavorato con il rapper tedesco Curse e partecipato al progetto ‘Diversidad – An European urban experience’, supportato dalla commissione Europea. Nel 2010 firma con l’etichetta francese Cinqu7/Wagram Music e comincia a lavorare sul suo album di debutto The easy way out, registrato ai Rak Studios a Londra con il team Bacon & Qarmby (Ziggy Marley, Finely Quaye), pubblicato nel 2012. Trasferitasi a Parigi, Mariama ritorna ad atmosfere musicali intime con l’EP autoprodotto Moments like these pubblicato nel 2015. A seguire le numerose recensioni positive del disco ci sono diversi tour in Francia, Germania, Italia, Svizzera e Nigeria. Sempre nel 2015, viene invitata dal comico e attore James Thierrée (co-star di Chocolat e nipote di Charlie Chaplin) ad essere la voce della sua produzione teatrale La grenouille avait raison (La rana aveva ragione). Il successivo tour ha culminato alla centesima data con un concerto al Théâtre du Rond-Point a Parigi nel dicembre 2016. In Svizzera Mariama registra la canzone Stone cold con il collettivo rap francese Chinese Man, pubblicata nel 2017 nel loro album Shikantaza. Quello stesso anno comincia a lavorare con l’ingegnere del suono Manuel Schlindwein che sarà poi co-direttore per il nuovo album.

La prevendita dei biglietti è attiva presso la biglietteria del teatro della Regina e sul circuito Vivaticket (on line e nei punti vendita). La biglietteria è aperta presso il teatro della Regina il martedì e il venerdì dalle 15.00 alle 19.00; il sabato dalle 10.00 alle 13.00; nel giorno dello spettacolo, a partire dalle ore 20, presso il Salone Snaporaz. Per informazioni contattare il numero 0541/966636 attivo negli orari di biglietteria.
Inizio spettacolo ore 21.15.